Cronaca Monte Sant'Angelo

Martellate sul costone della montagna per portar via le pietre: beccati e arrestati

I tre di Monte Sant’Angelo sono stati sorpresi dai carabinieri del posto. . I tre avevano già caricato un’ingente quantità di pietre sul camion, servendosi di un trasportino a motore

I carabinieri della Compagnia di Manfredonia, nello specifico quelli della Stazione di Monte Sant’Angelo, hanno tratto in arresto il 29enne Antonio Quitadamo, il 50enne Domenico Totaro ed il 29enne Emilian Deaconescu, tutti residenti in Monte Sant’Angelo, nella flagranza del reato di concorso in furto aggravato e danneggiamento aggravato.

Nel corso di un servizio di perlustrazione, i militari dell’Arma hanno notato la presenza di un camion e dei tre individui intenti a rimuovere, con le mani e con l’uso di un martello, le pietre da un costone della montagna, tra l’altro in zona a vincolo paesaggistico, caricandole sullo stesso camion.

Alla vista dei Carabinieri Totaro e Deaconescu hanno tentato di fuggire tra la folta vegetazione per poi desistere in un secondo momento. I tre avevano già caricato un’ingente quantità di pietre sul camion, servendosi di un trasportino a motore. Fermati e accompagnati presso la Stazione Carabinieri di Monte Sant’Angelo per gli opportuni accertamenti, si è accertato che il luogo in questione risultava essere di proprietà comunale, tanto che l’Ente ha provveduto alla relativa denuncia.

I tre sono stati dichiarati in arresto per concorso in furto aggravato e danneggiamento aggravato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, posti agli arresti domiciliari presso le rispettive residenze in attesa della convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Martellate sul costone della montagna per portar via le pietre: beccati e arrestati

FoggiaToday è in caricamento