Cronaca Manfredonia

Rubano 1800 kg di materiale ferroso e danneggiano macchinari di cementificio

Ai domiciliari sono finiti un 40enne e un 50enne di Manfredonia. I carabinieri li hanno sorpresi nella zona dell’ex Enichem mentre uscivano dal cementificio Ex-ISMA

I carabinieri della compagnia di Manfredonia, durante un servizio straordinario a largo raggio per la prevenzione e la repressione dei reati predatori compiuto nelle zone periferiche e nell’agro del centro abitato, hanno tratto in arresto per due cittadini sipontini per furto aggravato:

I militari operanti stavano svolgendo un servizio di controllo nella zona industriale ex-Enichem in località Macchia di Monte Sant’Angelo quando hanno notato un automezzo carico di materiale ferroso che stava uscendo dal cementificio Ex-ISMA, ora di proprietà del SACCI-Group S.p.A.

I due hanno tentato di eludere il controllo dei militari ma sono stati immediatamente bloccati. L’autocarro era stracolmo di grosse travi in ferro e della parte di una parete di un Silos per un totale di circa 1800 kg di materiale ferroso.

Dal sopralluogo effettuato all’interno del cementificio è stato appurato che T.V. e V.D. di 40 e 50 anni, armati di fiamma ossidrica, avevano letteralmente sventrato lo stabilimento, facendo a pezzi tutto il sistema di condutture che dai silos portava il cemento alle betoniere.

I danni provocati dai due indagati allo stabilimento, sono oltremodo ingenti, avendo seriamente danneggiato i macchinari e le strutture produttive del cementificio. I due sono stati dichiarati in arresto e condotti ai domiciliari così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano 1800 kg di materiale ferroso e danneggiano macchinari di cementificio

FoggiaToday è in caricamento