Arresti a Lucera per usura e detenzione illegale di armi

In manette è finita anche la moglie di una dei due arrestati accusata di aver aiutato il marito a riscuotere il denaro presso le vittime delle estorsioni e della minacce

Il materiale sequestrato

Blitz all’alba di questa mattina a Lucera da parte dei militari della Guardia di Finanza. Tre persone, ritenute appartenenti a un sodalizio criminale dedito all’usura, sono state arrestate nell’ambito di un’attività investigativa più ampia.

P.S. di anni 52 e A.A. di 47, sono stati trovati in possesso di un fucile a canne mozze, di numerose munizioni ed armi illegalmente detenute.

La moglie del 52enne, D.B.M. di anni 47, per aver aiutato il marito a riscuotere il denaro presso le vittime.

Altre cinque persone sono state denunciate a piede libero per usura, favoreggiamento ed estorsione.

Le indagini sono la prosecuzione degli arresti dei due uomini compiuti a dicembre e che hanno consentito di sgominare l’attività usuraia nella città federiciana con tassi d’interesse fino all’80% annuo, pretesi con intimidazioni, minacce e vessazioni nei confronti delle vittime.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento