rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Lucera

Lucera, arrestati pusher: disoccupati ma con un tenore di vita elevato

Il blitz denominato "Pinocchio" è stato compiuto dalla Guardia di Finanza. In manette sono finiti quattro spacciatori di hashish e cocaina, due disoccupati, un imbianchino e un procacciatore d'affari

Quattro lucerini sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza su disposizione del Gip del Tribunale federiciano, Dott. Severino Antonucci, del 25 maggio scorso

L’operazione, cominciata nell’ottobre del 2011, è stata denominata "Pinocchio" per via del nomignolo attribuito a uno degli arrestati. Il reato contestato è la detenzione ai fini di spaccio di hashish e cocaina.

Nel corso delle indagini i finanzieri hanno notato che alcuni degli indagati conducevano un tenore di vita al di sopra delle possibilità consentite dai redditi dichiarati. Tant’è che due risultavano disoccupati.

Gli uomini della Gdf hanno precisato come “La spregiudicatezza degli spacciatori, tutti legati alle principali famiglie criminali locali, hanno condotto nel tunnel della tossicodipendenza diverse persone, i cui disastrosi effetti si ripercuotono soprattutto sulle famiglia”.

In manette sono finiti S.R. alias “Pinocchio” di 25 anni, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine per reati di associazione a delinquere finalizzata alla ricettazione e condanna per furto aggravato.

U.M.S. alias “A Zampana” 20enne arrestato in passato per spaccio di sostanze stupefacenti, anch’esso disoccupato.

R.A. alias “Squaccetto” imbianchino 24enne con precedenti per truffa e già condannato per spaccio di sostanze stupefacenti.

R.A. alias “U patanar”, 26enne procacciatore d’affari, condannato per le fattispecie di lesioni, accensioni, estorsione, armi, rapina e furto aggravato.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lucera, arrestati pusher: disoccupati ma con un tenore di vita elevato

FoggiaToday è in caricamento