Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rubano in un laterificio, quattro ladri beccati dalla finanza eludono l'altolà e scappano: arrestati (le immagini del furto)

Quattro soggetti di Lucera sono stati sorpresi a rubare 60 kg di rame in un laterificio. Scappati sulla provinciale per Pietramontecorvino, sono stati inseguiti e arrestati dalla guardia di finanza

 

Nell’ambito dell’intensificazione dei controlli attuati sul territorio della Capitanata volti al rispetto delle prescrizioni del Governo in materia di limitazioni agli spostamenti e alle attività commerciali, i finanzieri del comando provinciale di Foggia, nei giorni a cavallo del Natale hanno arrestato quattro persone fermate nei pressi di un laterificio alla periferia di Lucera nell’immediatezza di un furto di circa 60 kg di rame, noto anche come 'l’oro rosso' per il suo alto valore di mercato.

I malfattori, di 59 anni, 47, 20 e 19 anni, tutti di Lucera, sono stati sorpresi mentre caricavano pesanti sacchi su un’autovettura. Insospettiti dai loro movimenti, i finanzieri hanno intimato l’alt al conducente dell’auto, che però ha ha premuto il piede sull'acceleratore lanciandosi a folle velocità sulla strada provinciale per Pietramontecorvino. Dopo un breve inseguimento a sirene spiegate, l’autovettura è stata bloccata.

L’immediata perquisizione del veicolo ha permesso di rinvenire il rame oggetto di furto, raccolto in alcuni sacchi di iuta.

Stante la flagranza di reato in concorso, i militari hanno eseguito perquisizioni presso le dimore dei soggetti responsabili del furto, all’esito delle quali, con l’aiuto di due unità cinofile del corpo, e i cani Bagaro e Vaco, presso il domicilio di uno dei quattro sono stati rinvenuti alcuni grammi di cocaina, centinaia di euro verosimilmente provento di attività illecita e materiale vario per la preparazione delle dosi d stupefacente da destinare alle piazze dello spaccio.

Presso il domicilio di un altro dei fermati è stato inoltre trovato un mezzo agricolo di provenienza furtiva.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento