Entrano nel supermercato, fanno il pieno di superalcolici ma escono senza pagare: arrestata coppia

E’ accaduto ieri pomeriggio presso l’Eurospar di Lucera. Gli arrestati sono Francesco Ienco e Carmen Ricci, di 42 e 38 anni. La donna ha tentato la fuga in auto ma è stata inseguita e arrestata dai carabinieri

Immagine di repertorio

Svariate bottiglie di liquori e distillati, del valore di diverse centinaia di euro: questo il bottino del colpo messo a segno nel pomeriggio di ieri presso il supermercato ‘Eurospar’ di Lucera, e che ha condotto all’arresto in flagranza di reato di Francesco Ienco, 42enne, e Carmen Ricci, 38enne, coppia del posto già gravata da precedenti penali e di polizia. I due, simulando di essere dei semplici clienti, si sono introdotti all’interno del centro commerciale, impossessandosi di 15 bottiglie di alcoolici che avevano abilmente occultato all’interno di due grosse borse da donna.

Certi di passare inosservati e fiduciosi nella buona riuscita del colpo, si sono avviati verso l’uscita ma sono stati notati da una guardia particolare giurata impiegata in un servizio antitaccheggio che ha subito allertato i militari della compagnia dei carabinieri di Lucera, giunti tempestivamente sul posto.

Gli uomini dell’Arma, anche con l’ausilio del vigilante, con non poche difficoltà sono riusciti a bloccare l’uomo, mentre la donna ha inscenato un tentativo di fuga: la Ricci, infatti, salita a bordo della propria autovettura, è fuggita in direzione del centro di Lucera, dove è stata bloccata, in condizioni di sicurezza, dai militari.

Entrambi sono stati dunque accompagnati presso la caserma di via San Domenico per gli accertamenti di rito all’esito dei quali, stante la flagranza del reato, sono stati dichiarati in arresto poiché ritenuti responsabili di furto aggravato. La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita al direttore del centro commerciale.

La coppia si trova attualmente ristretta in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa di essere giudicata nelle prossime ore con la formula del rito direttissimo presso il Tribunale di Foggia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento