Market della droga a Lesina: carabinieri indagano e arrestano giovani pusher

I militari dell’Arma hanno arrestato due ragazzi, di 25 e 26 anni. Uniti nell’attività illegale ma arrestati in due diversi frangenti

La merce sequestrata a Corso

Strani movimenti e un andirivieni di persone che si avvicinavano a due ragazzi – atteggiamenti tipici di un’attività di spaccio – hanno spinto i carabinieri di Lesina a compiere una serie di servizi di osservazione che hanno portato all’arresto – in due diversi frangenti – di Carlo Antonio Corso classe 1988 e Domenico Primiano Rotunno di 25 anni.

I militari hanno accertato che il Corso riceveva le richieste della dose di stupefacente e chiamava il Rotunno, al quale commissionava la consegna dello stupefacente a domicilio e il ritiro del denaro, in modo tale che quest’ultimo girasse per il paese con piccole quantità, necessarie alla singola consegna.

L’arresto del 26enne è scaturito a seguito di un lungo servizio di osservazione nei pressi della sua abitazione, dove il Rotunno era stato notato giungere in bici, entrarvi ed uscirne subito dopo. Pedinato dai carabinieri – insospettitisi anche dai suoi comportamenti - una volta allontanatosi dall’abitazione il ragazzo veniva fermato, controllato e trovato in possesso di circa 6 grammi di marijuana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scattava immediatamente la perquisizione presso l’abitazione del Corso, sorpreso a nascondere la sostanza sotto al letto. Ben 60 involucri di marijuana essiccata mista ad hashish del peso di circa 41 grammi. All’interno della cappa della cucina venivano rinvenuti 55 grammi di hashish, 45 euro in banconote di piccolo taglio e tutto il materiale necessario al confezionamento e alla pesatura della sostanza. Dopo appena tre giorni anche il Rotunno veniva arrestato: i militari lo sorprendevano all’interno di un capanno, con 40 grammi circa di marijuana, mentre cedeva lo stupefacente a sette ragazzi, tutti giovanissimi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento