rotate-mobile
Cronaca

Ultima ora: sei arresti e 21 indagati, anche 10 imprenditori foggiani: sono accusati di concussione, corruzione e truffa aggravata

Operazione Radici a Bari e in provincia di Foggia. Una persona in carcere, cinque ai domiciliari e 21 indagati tra cui dieci imprenditori del settore agricolo-forestale di Capitanata e otto agronomi.

Dalle prime luci dell’alba il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Bari sta dando esecuzione a un’ordinanza emessa dal Gip del  Tribunale del capoluogo pugliese su richiesta della Procura della Repubblica di Bari , applicativa della misura cautelare personale nei confronti di sei soggetti, di cui uno in custodia cautelare in carcere e cinque agli arresti domiciliari, nonché del sequestro di beni a carico di quattro imprese per un valore di circa 2 milioni euro.

I DETTAGLI E I NOMI QUI

Il provvedimento cautelare si fonda su un compendio gravemente indiziario a carico dei soggetti indagati, a vario titolo, per i reati di tentata concussione, corruzione per atto contrario ai doveri d’ufficio, falsità ideologica del pubblico ufficiale in atti pubblici, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche commessi a Bari e in provincia di Foggia nel periodo 2012-2020.

Sono, complessivamente, 21 le persone indagate, di cui tre pubblici ufficiali (tra dirigenti e funzionari) della Regione Puglia, dieci imprenditori operanti nel settore agricolo-forestale in provincia di Foggia e otto consulenti agronomi.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 10:30 presso gli uffici sede della Procura della Repubblica di Bari, alla presenza del procuratore aggiunto, dott. Alessio Coccioli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultima ora: sei arresti e 21 indagati, anche 10 imprenditori foggiani: sono accusati di concussione, corruzione e truffa aggravata

FoggiaToday è in caricamento