rotate-mobile
Cronaca Manfredonia

Pianificano e compiono colpo da 10mila euro, ma ad incastrarli ci pensano le telecamere

I due ragazzi di Manfredonia avevano svaligiato un'abitazione privata recuperando un bottino di circa 10mila euro tra denaro contante e monili in oro

Avevano messo a segno un furto in appartamento, a Manfredonia, dal bottino piuttosto ricco. Circa 10mila euro, tra monili in oro e denaro contante razziati in pochi minuti. Un’azione fulminea e “studiata” da tempo, senza lasciare nulla al caso.

Eppure le indagini condotte dai carabinieri della compagnia sipontina hanno permesso di inchiodare gli autori del colpo dando esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di Giuseppe Galletti (35 anni, in carcere) e Matteo Starace (19 anni, agli arresti domiciliari) Entrambi dovranno rispondere di furto aggravato in abitazione.

Secondo quanto accertato dai militari, i due avevano studiato attentamente le abitudini della vittima, aspettando il momento opportuno per mettere in pratica il loro piano. Infatti, dopo aver seguito il proprietario dell’abitazione ed avuta la certezza che fosse impegnato in altre faccende, i due hanno spaccato il vetro della sua autovettura e prelevato le chiavi dell’abitazione.

I topi di appartamento hanno quindi messo a segno il colpo asportando oro e contanti per un valore di circa 10.000 euro. Prima di andar via si sono anche preoccupati di asportare l’hard disk del sistema di videosorveglianza dell’abitazione, pensando in tal modo di farla franca.

Non avevano calcolato, però, la presenza delle telecamere di videosorveglianza di negozi e abitazioni limitrofe. Sono state proprio queste, infatti, a fornire ai carabinieri i primi indizi a loro carico, rafforzati da altre immagini di altre telecamere che ritraevano i due manfredoniani nelle vie di accesso e di fuga dal luogo del reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pianificano e compiono colpo da 10mila euro, ma ad incastrarli ci pensano le telecamere

FoggiaToday è in caricamento