Cronaca San Pio X / Via Michele Antonino Fini

La polizia non dà scampo alla 'banda del buco': ladri arrestati in via Fini

In due, "armati" di fiamma ossidrica, stavano praticando un foro per accedere in una sala scommesse, pronta per essere svaligiata. Sorpresi, si trovano agli arresti domiciliari

Sorpresi mentre, “armati” di fiamma ossidrica, praticavano un foro per accedere in una sala scommesse di Foggia, pronta per essere svaligiata. E’ accaduto poco dopo la mezzanotte del 30 marzo, in via Fini, a Foggia. Due uomini - Biagio Scaringi di 31 anni e Romeo Di Vincenti, due anni più giovane - sono stati sorpresi e arrestati in flagranza di reato dagli agenti della Sezione Volanti di Foggia.

In particolare, gli agenti hanno notato la saracinesca di un locale chiuso per cessata attività parzialmente alzata ed il vetro della porta retrostante infranto; all’interno vi erano diversi attrezzi atti allo scasso (martelli, tenaglie, giraviti, chiavi svita bulloni) e due bombole di cui una di gas e l’altra di ossigeno, entrambe collegate ad un cannello da taglio. Gli strumenti erano stati utilizzati per praticare un foro di grosse dimensioni nella parete del locale che confina con la sala scommesse 'Stop & Bets'.

L’attività era stata interrotta improvvisamente, dunque gli autori del “buco” non dovevano essere molto lontani. Così, dopo un breve giro di perlustrazione all’interno degli stessi locali, gli agenti hanno sorpreso i due “appollaiati” su di un macchinario di grosse dimensioni in disuso. I due, in considerazione degli evidenti elementi di reità a loro carico, sono stati arrestati per tentato furto aggravato in concorso. Nulla è stato asportato ai danni della sala scommesse. E questo solo grazie al tempestivo intervento delle Volanti. I due sono ora agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida ed il contestuale giudizio direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La polizia non dà scampo alla 'banda del buco': ladri arrestati in via Fini

FoggiaToday è in caricamento