Castelnuovo della Daunia: 4 arresti per furto di energia elettrica

Sono finiti in manette un pregiudicato, due polacchi e un lituano. Sono ritenuti responsabili di furto aggravato e danneggiamento all'impianto Enel. Gli inquilini avevano concertato un sistema di allaccio abusivo

L’11 luglio i carabinieri della Compagnia di Lucera, nel corso di alcuni controlli effettuati al fine di prevenire furti di cavi in rame, a Castelnuovo della Daunia hanno arrestato B.L., pregiudicato del posto di anni 57, due cittadini polacchi e un uomo di nazionalità lituana.

I quattro sono ritenuti responsabili di furto aggravato e danneggiamento all’impianto Enel. I militari del 112. Dopo aver riscontrato la presenza di 4 masserie adiacenti situate in Contrada Paolucci, venivano alimentate da energia elettrica, nonostante non vi fossero contatori in funzione.

In maniera fraudolenta gli inquilini avevano concertato un sistema di allaccio illegale di corrente elettrica, pericoloso per l’incolumità dei presenti.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento