rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Saccheggiano azienda vitivinicola, nella fuga si imbattono nei carabinieri: due arresti

E' accaduto a Trinitapoli, dove i militari hanno fermato una Opel Zafira con a bordo due soggetti già censurati e la refurtiva del colpo: un nastro trasportatore per vinaccia e attrezzi per la produzione enologica

Saccheggiano una azienda vitivinicola, ma nella fuga si imbattono in un posto di blocco dei carabinieri. Così, i militari della Stazione di Trinitapoli, hanno arrestato due soggetti e recuperato l'intera refurtiva.

Il fatto è successo verso le 23.00 di ieri, quando una pattuglia impegnata in un servizio di perlustrazione nelle aree rurali, dove spesso si verificano furti sia di mezzi che di prodotti ai danni degli agricoltori, ha intercettato lungo via della Transumanza una Opel Zafira con a bordo due persone, già conosciute.

I carabinieri hanno allora fatto fermare l'auto per procedere ad un controllo, che è risultato positivo. I due, infatti, avevano caricato sull'auto un nastro trasportatore per vinaccia e varia attrezzatura per la produzione enologica, il tutto risultato poi asportato poco prima da un'azienda poco distante, oltre a diversi strumenti da scasso.

Sono così stati dichiarati in arresto per furto aggravato Giuseppe Carbone, di 20 anni, e Francesco Dalessandro, di 38, entrambi censurati del posto. I due arrestati, come da disposizioni della Procura della Repubblica di Foggia, sono stati posti ai domiciliari presso le rispettive abitazioni, mentre la refurtiva è stata restituita al proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saccheggiano azienda vitivinicola, nella fuga si imbattono nei carabinieri: due arresti

FoggiaToday è in caricamento