Rubavano Smart con la 'spintarella', in tasca la lista delle auto da procurare: arrestati

E' accaduto in via Imperiale, a Foggia, dove 'I Falchi' della squadra mobile hanno arrestato due giovani per furto aggravato d'auto in concorso

Immagine di repertorio

Sorpresi e arrestati mentre con la tecnica della ‘spintarella’ rubavano una macchina, in strada, in pieno giorno. E’ accaduto la mattina dello scorso 14 settembre, in via Imperiale, a Foggia, dove ‘I Falchi’ della squadra mobile di Foggia hanno arrestato due giovani foggiani per furto aggravato d’auto in concorso.

Si tratta dei pregiudicati Matteo Bruno, di 24 anni e Leonardo Ciavarella di 21. L’arresto, in flagranza di reato, è avvenuto nell’ambito dei controlli disposti dalla questura per contrastare l’allarmante recrudescenza dei reati di furto di auto e ricettazione di parti di esse. Pertanto, la polizia ha intrapreso una capillare attività di prevenzione e contrasto del fenomeno, caratterizzata da serrati servizi controllo del territorio e monitoraggio di elementi e gruppi criminali dediti a questo tipo di illeciti.

Nell’ambito di tale attività, il 14 settembre - ricevuta la segnalazione di un furto d’auto in via Imperiale – la polizia ha sorpreso i due giovani intenti ad asportare una Smart parcheggiata in strada: Bruno era a bordo di un ciclomotore, con il quale spingeva l’auto, alla cui guida vi era Ciavarella. Alla vista della polizia, i due hanno abbandonato l’auto e hanno tentato la fuga a bordo dello scooter, scontrandosi con l’auto di servizio.

Lo scooter, è stato accertato, era di proprietà del 24enne, ma recava targhe contraffatte per renderne impossibile il rintraccio. Inoltre, nel marsupio di Ciavarella, gli agenti hanno recuperato un foglio sul quale era indicata una sfilza di tipi e modelli di auto, un elenco che - si presume – possa costituire una dettagliata lista delle auto da rubare, richiesta nell’ambito di un più ampio traffico di auto rubate.

I due, già noti alle forze di polizia, sono ritenuti organici ad un gruppo particolarmente attivo nel settore dei furti. “Nonostante la giovane età – scrive la polizia – devono essere considerati elementi stabilmente inclini a delinquere, la cui personalità si connota di una spiccata e concreta pericolosità sociale”. Il pm di turno ne ha disposto gli arresti domiciliari, in attesa del rito per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento