menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Smascherati i "furbetti" dell'energia elettrica: rubavano corrente per 22mila euro

A Monte Sant'Angelo è stato calcolato un ammanco di 13mila euro; a Manfredonia, è di oltre 9mila euro. In tre sono stati arrestati per furto di energia elettrica

Carabinieri stanano “furbetti” dell’energia elettrica. In due distinte operazioni, i militari della stazione di Monte Sant’Angelo, in località Macchia Libera, hanno arrestato il 62enne Leonardo La Torre che, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per altra causa, aveva predisposto allacci abusivi alla rete elettrica che alimentassero l’intero appartamento.

Tutto senza preoccuparsi di contenere i consumi: in un anno di tempo, il danno economico calcolato è risultato essere pari a 13.000 euro. Stessa cosa scoperta a Manfredonia, dove i militari hanno arrestato il Petre Winetu ed il 31enne Radu Nicusor, di nazionalità rumena. Gli allacci abusivi alla rete elettrica delle loro abitazioni ha prodotto un danno alla società di 9mila euro. In entrambi i casi si è proceduto all’arresto per il reato di furto di energia elettrica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento