Rubavano auto utilizzate per gli assalti ai furgoni portavalori: arrestati

Le indagini dell’operazione ‘Mille Luci’, sono partite dopo la rapina avvenuta sulla Statale 665 il 28 febbraio del 2013, ai danni di un blindato della Securpol

Immagine di repertorio

Cinque soggetti, quattro di Cerignola e uno di Foggia, sono stati arrestati dalla Squadra Mobile del capoluogo dauno con l’accusa di furto e di ricettazione. Rocco Giuliano di anni 50, Vincenzo Ruglio di 49, Angelo Pugliese di 42, Nicola Marinaro di 39 e il foggiano Domenico Pasquariello di anni 36, sono accusati di far parte di una banda specializzata in furti di autovetture di grossa cilindrata poi utilizzate per compiere rapine e assalti ai furgoni portavalori.

I furti attribuiti alla banda venivano compiuti in diverse regioni d’Italia, soprattutto in Abruzzo e in Molise. Le richieste da parte dei rapinatori avvenivano in un centro di scommesse sportive della città ofantina, mentre le auto rubate venivano parcheggiate in una campagna, situata alla periferia di Ascoli Satriano, messa a disposizione da Pasquariello. Le indagini dell’operazione ‘Mille Luci’, sono partite dopo la rapina avvenuta sulla Statale 665 il 28 febbraio del 2013, ai danni di un blindato della Securpol sulla Foggia-Candela.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Colloqui di lavoro a Foggia: ecco le 60 aziende che offrono occupazione, centinaia i candidati che ci proveranno

Torna su
FoggiaToday è in caricamento