Cronaca Mattinata

Accoltellano ragazzo nei pressi di un bar di Mattinata: arrestati i fratelli Vaira

Si tratta di Marco e Michele Vaira, di 18 e 26 anni, arrestati con l'accusa di tentato omicidio. I fatti risalgono alla notte del 4 ottobre scorso, quando Riccardo Stuppiello veniva avvicinato dai fratelli e accoltellato alla schiena

Si chiamano Marco e Michele Vaira di 18 e 26 anni i due giovani fratelli di Mattinata arrestati con l’accusa di tentato omicidio, nei confronti di Riccardo Stuppiello. I fatti risalgono alla notte dello scorso 4 ottobre quando una pattuglia dei Carabinieri della stazione di Mattinata giungeva presso un bar del centro, dove era stato segnalato, dal personale del 118, l’accoltellamento di un giovane a opera di due individui ignoti.

IL VIDEO DELL'ACCOLTELLAMENTO: CLICCA QUI

La vittima presentava una ferita da arma da taglio all’altezza della zona lombare, e veniva trasportata dal personale del 118 in codice rosso presso l’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo per le cure del caso.

Dalle prime indagini, i militari di Mattinata, coadiuvati dai colleghi di Manfredonia, sono riusciti a ricostruire la vicenda, appurando che Stuppiello, mentre era all’interno del bar veniva chiamato in disparte dai fratelli Vaira. Mentre Michele lo distraeva per futili motivi, Marco lo colpiva alle spalle. Le ricostruzioni sono state confermate dalla vittima, dal cui racconto sono emersi nuovi particolari: i due fratelli, dopo la coltellata, lo hanno aggredito fisicamente fino a quando la vittima non è riuscita a fuggire in un esercizio lì vicino, dove uno dei fratelli giungeva poco dopo con il precipuo scopo di minacciare gli astanti affinché non parlassero con nessuno di quanto appena accaduto.

Datisi alla fuga, i due fratelli sono stati individuati e fermati poco dopo. Sono in carcere con l’accusa di tentato omicidio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellano ragazzo nei pressi di un bar di Mattinata: arrestati i fratelli Vaira

FoggiaToday è in caricamento