menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri in azione

Carabinieri in azione

Foggia, blitz dei carabinieri: 16 persone arrestate in flagranza di reato

Altre dodici sono finite in carcere in esecuzione dei provvedimenti emessi dall'autorità giudiziaria. Diverse le dosi di sostanze stupefacenti e i veicoli sequestrati

Nel fine settimana i carabinieri del comando provinciale di Foggia hanno compiuto l’ormai consueto servizio di controllo straordinario del territorio disposto dal colonnello Basilicata. All’operazione hanno partecipato oltre 100 militari dell’Arma.

Nel blitz a largo raggio sono state arrestate 28 persone, di cui 16 in flagranza di reato e 12 in esecuzione di provvedimenti emessi dall’Autorità Giudiziaria. Otto sono stati i deferimenti in stato di libertà, diverse le dosi di sostanze stupefacenti e i veicoli sequestrati.

Altre 14 persone sono state segnalate alle Prefetture competenti come assuntori di sostanze stupefacenti. In tutto sono state identificate 576 persone, controllati 65 soggetti agli arresti domiciliari, 396 automezzi, elevate 88 contravvenzioni al codice della strada, sequestrate 13 autovetture e 3 ciclomotori. Sono invece 12 i documenti di circolazione ritirati, 31 gli esercizi pubblici controllati, 100 le perquisizioni personali, veicolari e domiciliari eseguite.

FOGGIA |  Nel capoluogo dauno un 47enne di nazionalità romena è stato sorpreso all’interno del centro commerciale “Mongolfiera” mentre asportava merce di vario genere. E’ stato bloccato dopo aver tentato di fuggire alla cattura della vigilanza.

R.F., classe 1986, già in manette nel febbraio scorso durante l’operazione “Scarface”, è stato arrestato in flagranza di reato in quanto, sottoposto alla misura di sicurezza della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, durante un controllo avvenuto all’interno della propria abitazione, è stato sorpreso mentre cedeva tre dosi di cocaina del peso complessivo di 1,5 grammi ed una di hashish di 5,5 grammi.  B.F., 21enne sottoposto agli arresti domiciliari, è stato tratto in arresto poiché ritenuto responsabile del reato di evasione. A.V. classe 1977, è stato arrestato in esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale per maltrattamenti in famiglia. R.M. classe 1958 è stato sottoposto agli arresti domiciliari in esecuzione del provvedimento emesso dalla competente autorità giudiziaria per violazione degli obblighi di assistenza familiare.

CERIGNOLA | I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato D.C.V., classe 1960, trovato in possesso di 200 grammi di hashish, 2 pistole e 27 proiettili. L’attività è scaturita da una perquisizione eseguita presso la sua abitazione, dove in un mobile della camera da letto, l’uomo nascondeva due panetti di hashish di 200 grammi e due pistole modificate, in grado di esplodere proiettili come vere e proprie armi. Sono stati trovati anche 27 proiettili calibro 380.

A fermo di indiziato di delitto sono stati sottoposti C.V., classe 1965 e D.P.M., classe 1973, già noti alle forze di polizia e ritenuti responsabili del reato di ricettazione. I due sono stati fermati a bordo di una Renault Twingo su via Trinitapoli. Dal controllo espletato è emerso che il veicolo sul quale si trovavano e sul quale erano state apposte le targhe di un’altra Renault Twingo, risultava essere oggetto di un furto denunciato a Foggia il 10 agosto scorso.

Gli stessi militari hanno altresì arrestato M.B., classe 1975, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Bari, dovendo questi scontare una pena di cinque anni e cinque mesi per ricettazione, rapina ed estorsione commessi dal 1997 al 2011.

MANFREDONIA | Nella città sipontina un 36enne è stato deferito poiché trovato in possesso di un fucile da caccia calibro 12, di 46 cartucce e di una carabina ad aria compressa illecitamente detenute e che appartengono al defunto nonno paterno

TORREMAGGIORE | Qui gli uomini in divisa hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria un 20enne rom, che unitamente ad un altro complice, ancora in via di identificazione, si è introdotto nell’abitazione di un’anziana signora dal balcone e dopo essersi arrampicato lungo il canale di scolo delle acque piovane ad un’altezza di quattro metri.

La vittima, avvertiti i rumori, si è trovata uno dei due malviventi a ridosso del letto che, dopo averle puntato un coltello alla gola, l’ha minacciata di consegnare soldi e oro. Su indicazione della donna i due rapinatori hanno portato via 3mila euro in monili in oro.

Priva di lesioni ma fortemente sconvolta ed agitata dall’accaduto, la malcapitata ha fornito elementi utili  che hanno consentito di fermare uno dei due rapinatori.

SAN SEVERO | R.A.L., classe 1956, è stato tratto in arresto in esecuzione del provvedimento di carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Milano poiché condannato ad anni 8 e 5 mesi di reclusione per essersi reso responsabile del reato di ricettazione e rapina in concorso.

D.B.S. classe 1980, originario di Cerignola, è stato deferito in stato di libertà in quanto ritenuto responsabile del reato di ricettazione. Durante una perquisizione veicolare è stato trovato in possesso di scatole di scarpe, condizionatori e abbigliamento antinfortunistica asportati lo scorso 10 ottobre presso un’area di servizio dell’A14.

G.C.I. classe 1971, senegalese, regolare sul territorio, è stato deferito in stato di libertà perché trovato in possesso di borsoni e indumenti da uomo e donna palesemente contraffatti. Cinque ragazzi di età compresa 16 ed i 31 anni sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Foggia perché in possesso di hashish ed eroina in quantità da non superare la dose minima giornaliera.

CAGNANO VARANO | i carabinieri della locale stazione hanno sorpreso un 17enne che all’interno dell’abbigliamento nascondeva cinque grammi di marijuana, un coltello e 70 euro in contanti. Presso il suo domicilio sono stati trovati altri 22 grammi dello stesso stupefacente. Al termine degli accertamenti il minore è stato accompagnato presso la sua abitazione con l’obbligo di permanenza in casa.

Un altro ventenne T.G. è stato tratto in arresto perché colto in flagranza di reat mentre tentava di cedere sostanza stupefacente ad altro soggetto del luogo. A seguito di perquisizione personale, nelle disponibilità del ragazzo, nascoste in un pacchetto di sigarette, sono state rinvenute cinque “stecchette” di hashish pronte per la cessione. Presso la sua abitazione sono stati rinvenuti 300 euro nascosti in un quaderno riposto all’interno del comodino e ritenuti provento dell’illecita attività.

IN ASCOLI SATRIANO | I militari della locale stazione hanno colto in flagranza di reato, D. F. G., classe 1952, incensurato e originario di Castelluccio dei Sauri, responsabile di furto aggravato compiuto presso un’azienda agricola in località Posta Carretta.

Gli uomini del 112 hanno notato un uomo armeggiare in modo sospetto vicino una Volkswagen Golf  bianca parcheggiata su una strada interpoderale. Stava caricando il cofano della propria autovettura con 120 mattoncini asportati da un cortile recintato.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento