Operazione ‘Banda Bassotti’, indagati sette foggiani: scattano le ordinanze di custodia cautelare

Si tratta di Gaetano Iammarino, Savino Tripputo, Nicola Marasco, Antonio Stallone, Giuseppe Calabrese, Anna Piserchia e Anna Ameri

Immagine d'archivio

Nell’ambito dell’operazione denominata ‘Banda Bassotti’, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Foggia hanno dato esecuzione a sette ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari emesse nei confronti di altrettanti soggetti di Foggia tra cui Gaetano Iammarino classe 1964, Savino Tripputo classe 1988, Nicola Marasco classe 1982, Antonio Stallone classe 1992, già detenuto, Giuseppe Calabrese classe 1978, Anna Piserchia classe 1986 e Anna Ameri classe 1976. I sette, in concorso tra loro e a vario titolo, si sono resi responsabili dei reati p. e p. dagli artt. 624-625 n.5, 61, 624 bis, 1°e 3° co, 368 e art.648 c.p..

Le misure sono state emesse dal Tribunale della Libertà di Bari - Terza Sezione Penale, su richiesta della Procura della Repubblica di Foggia al termine di un’indagine avviata dal predetto Nucleo a seguito di un furto di armi avvenuto in città nell'ottobre del 2015. L'indagine, effettuata sia con i classici metodi investigativi che con quelli più moderni di natura tecnica, ha permesso di accertare l’esistenza di un gruppo di soggetti, alcuni già noti alle forze di polizia, sistematicamente dediti alla commissione di reati, in prevalenza contro il patrimonio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso dell’attività, a riscontro della bontà delle prime risultanze investigative, già il 12 novembre 2015 si era proceduto all’arresto in flagranza, durante un furto in un'abitazione di Spoltore e presso un’attività commerciale di Francavilla al Mare, di due degli indagati, Antonio Stallone e Nicola Marasco. Alcuni degli  indagati, una notte, hanno anche commesso un importante furto presso un cantiere edile in città, asportando un notevole carico di materiale che è stato poi riciclato e "ripulito" con una serie di false fatturazioni da altri membri del gruppo. (LE FOTO DEGLI INDAGATI)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi a mezzanotte, feste in casa massimo in sei e quarantena da 14 a 10 giorni

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento