Capitanata, 15 arresti nel week-end: è il bilancio del largo raggio dei carabinieri

Arresti eseguiti a Cerignola, Lucera, Lesina, Volturino, Motta Montecorvino, Manfredonia, San Severo, Carpino, Ascoli Satriano, San Giovanni Rotondo e Rodi Garganico

Pattuglia dei carabinieri

Sono 15 gli arresti compiuti dai carabinieri lo scorso fine settimana in provincia di Foggia, molti dei quali in flagranza di reato. 90 i militari impiegati nella consueta operazione a largo raggio targata Basilicata, che ha riguardato i comuni di Cerignola, Lucera, Lesina, Volturino, Motta Montecorvino, Manfredonia, San Severo, Carpino, Ascoli Satriano, San Giovanni Rotondo e Rodi Garganico.

Lesina. Sette persone arrestate e altrettante denunciate sul Gargano. A Lesina un marocchino di 28 anni è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, dopo che i carabinieri hanno approfittato dell’arrivo di due presunti clienti per entrare nel suo appartamento e sorprenderlo con 17 barrette d’hashish e tre panetti della stessa sostanza nascosti in un armadio al materiale per la suddivisione delle dosi.

Manfredonia. Dall’altra parte dello sperone d’Italia, a Manfredonia, quattro romeni sono stati arrestati per furto di energia elettrica. Durante gli accertamenti compiuti in alcuni casolari di Borgo Amendola, i militari dell’arma hanno accertato che l’alimentazione elettrica delle abitazioni avveniva tramite un allaccio abusivo alla rete Enel. La centralina in una cassetta di derivazione posta su di un palo era stata manomessa, la serratura e il lucchetto di bloccaggio rotti ed occultati all’interno. Un cavo lungo 26 metri, attraverso un solco scavato nell’asfalto della strada, raggiungeva le abitazioni.

San Giovanni Rotondo. A pochi chilometri dal centro sipontino, nella città di San Pio, U.G., classe 1981, è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Milano dovendo scontare la pena di 2 anni e 9 mesi di reclusione per i reati di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti commessi nel capoluogo lombardo dal 2005 al 2011. Sempre a San Giovanni Rotondo, nell’ambito di controlli sono stati denunciati quattro soggetti, due per violazioni di norme relative alla detenzione e custodia di armi, altri due per ricettazione in concorso. Nel corso delle perquisizioni sono stati rinvenuti due fucili da caccia e relativo munizionamento, per cui non erano state aggiornate le denunce di detenzione; è stato altresì rinvenuto un compressore/generatore, risultato rubato il 3 marzo scorso ed una grossa matassa di cavi elettrici, di provenienza illecita.

Carpino. A Carpino invece gli uomini in divisa sono dovuti intervenite in piazza del Popolo per sedare una lite furibonda tra componenti della stessa famiglia, ma sono stati aggrediti da P.R., classe 1971, già noto alle forze dell’ordine, poi arrestato e associato presso la casa circondariale di Lucera.

Rodi Garganico. Nella località turistica di Rodi Garganico M.V., classe 76,  D.V., classe 88 e R.E., classe 86, tutti originari di Peschici, sono stati denunciati in stato di libertà perché presunti responsabili di ricettazione in concorso. Nell’ambito di mirati servizi volti al contrasto del dilagante fenomeno di furti di rame, i carabinieri hanno intimato l’alt ad un’autovettura, ma gli occupanti del mezzo hanno invertito repentinamente la marcia e si sono dati a precipitosa alla fuga. Dopo un breve inseguimento lungo impervie strade interpoderali, i tre sono stati raggiunti e fermati. A seguito di perquisizione veicolare, nel cofano posteriore del veicolo, sono stati rinvenuti 26 kg di cavi di rame nudo, di dubbia provenienza. Il materiale, il cui valore ammonta a 1000 euro, è stato sottoposto a sequestro.

Sempre in Capitanata, a Cerignola, i carabinieri del posto hanno sottoposto a sequestro una discarica di 900 metri quadrati non autorizzata di rifiuti speciali pericolosi e non, sita a ridosso della strada denominata Corso Vecchio. Sul luogo sono stati rinvenuti sfalci di potatura, lana di vetro bruciata, rifiuti da costruzione e demolizione, parti in plastica di autovetture, vetri, televisori ed altri elettrodomestici fuori uso, pneumatici usurati, resti di mobili in legno, lastre di cemento e amianto, olio esausto riversato sul terreno e varie carcasse di animali morti. Mentre sono in corso le indagini per l’identificazione dei responsabili, è stata avviata la bonifica dell’intera area.

Nella città ofantina i militari hanno eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di un  43enne, su provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Modena essendo stato G.F., condannato alla pena di 3 anni di reclusione per una rapina perpetrata nel 2000 ai danni una banca in Castelnuovo Rangone. I carabinieri di Cerignola sono dovuti intervenire su segnalazione fatta al 112 nel supermercato Penny Market, dove un 33enne romeno in evidente stato di ebbrezza, stava urlando e si stava scagliando contro i clienti. Alla richiesta dei carabinieri di fornir loro le generalità, l’uomo ha provato ad aggredirli, ma è stato bloccato e tratto in arresto per resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto di indicare le proprie generalità personali.

Lucera. Ad Ascoli Satriano due persone sono state arrestate per il reato di evasione mentre a Lucera due coniugi, già noti alle forze di polizia, lui di 39 e lei di 35 anni, sono stati arrestati dai carabinieri perché ritenuti responsabili, in concorso tra loro, del reato di spendita di banconote false. I due sono sati fermati dopo aver speso una banconota falsa del taglio di 100 euro all’interno di un esercizio commerciale, dove avevano acquistato degli utensili. A seguito di perquisizione è stata rinvenuta nelle loro disponibilità un’altra banconota falsa dello stesso taglio. I due  sono stati associati presso le case circondariali di Foggia e Lucera.

Un 20enne di Volturino, D.M.T., si è dovuto arrendere ai controlli eseguiti dai militari dell’Arma presso la sua abitazione, dove all’interno di uno zaino c’erano 5 grammi di hashish, 5 di marijuana, 60 semi di cannabis e un bilancino elettronico di precisione. Lo stupefacente e il materiale sono stati sequestrati,  l’arrestato  sottoposto agli arresti domiciliari. Nell’ambito del medesimo servizio, inoltre, sono stati denunciati in stato di libertà un 34enne di Lucera per il reato di guida senza patente e a Monte Corvino un 40enne di Carlantino per detenzione di droga e guida sotto l’effetto di sostanze psicotrope

A San Severo un uomo di mezza età è stato arrestato per aver violato gli obblighi della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno alla quale era da tempo sottoposto. Nell’ambito di mirati controlli alla circolazione stradale e grazie ad un’approfondita conoscenza del territorio, i militari hanno controllato un veicolo sospetto e privo di assicurazione che girava per le vie del centro. Alla guida c’era B.G.,  già noto ai militari in virtù della sottoposizione alla citata misura di sicurezza, privo della patente di guida che gli era stata revocata

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento