Forzano posto di blocco e danneggiano due pattuglie del 112: arrestati

Due foggiani sono stati arrestati dopo un inseguimento terminato in via Lucera e cominciato in viale primo maggio

Ricettazione, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Sono i reati di cui si sono resi responsabili C.M., classe 1988 e R.L., classe 1990, entrambi di Foggia. A bordo di un'Audi A3 oggetto di una truffa perpetrata ai danni di un cittadino barese, in viale primo maggio hanno eluso l’alt dei carabinieri e sono scappati per le vie del centro.

Durante la fuga i malviventi hanno speronato e danneggiato una delle due pattuglie del 112. Poi, nel tentativo estremo liberarsi dalla morsa dei militari, sono andati a finire in retromarcia contro l’autoradio sopraggiunta in un secondo momento.

Non paghi di quanto era appena accaduto, i due sono scesi dal mezzo e si sono dati a precipitosa fuga nelle campagne circostanti, dove però sono stati raggiunti, bloccati e arrestati. All’interno dell’auto i carabinieri hanno trovato quattro caschi integrali da motociclista, utilizzati probabilmente durante furti e rapine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento