Cronaca Centro - Università / Corso Pietro Giannone, 26

Sorpresi a rubare in una tabaccheria, fuggono sui tetti e poi in macchina: arrestati

Due foggiani di 20 e 21 anni stavano svaligiando il magazzino della tabaccheria sita al civico 26 di Corso Giannone. Sono stati messi in fuga e poi bloccati in via Felice Cavallotti dalle volanti della polizia

Hanno forzato la porticina d’ingresso di un cortile confinante con una tabaccheria, sono entrati in un locale disabitato e hanno praticato un foro sulla parete adiacente alla ricevitoria sita al civico 26 di Corso Giannone.

Due foggiani di 20 e 21 anni hanno agito di notte pensando probabilmente di passare inosservati, ma così non è stato. Purtroppo per loro e per fortuna del proprietario, intorno alle 3.35 al 113 è arrivata la segnalazione di un furto in atto. Una trentina di minuti dopo, gli operatori della Squadra Volante, hanno arrestato, in via Felice Cavallotti, Gaetano Delli Carri e Fabrizio Calabrice, responsabili del reato di furto aggravato in concorso

I poliziotti hanno dovuto faticare, e non poco, per ammanettare i ladri. Giunti sul luogo della segnalazione, gli agenti hanno udito dei rumori sospetti e un vocio di persone provenire dall’interno. Quando hanno aperto la saracinesca, si sono trovati di fronte i due malviventi, di cui uno con una torcia accesa. Alla vista degli agenti in divisa, i ladri sono scappati introducendosi precipitosamente nel foro praticato sulla parete del muro confinante ad un locale in disuso.

Per guadagnare la fuga si sono diretti sui tetti di altri locali commerciali adiacenti al tabacchino, ma  sono stati notati dai componenti della seconda pattuglia che nel frattempo si era posizionata alle spalle della tabaccheria. In via Tugini, all’altezza del civico 23, aggrappandosi a un cavo di gomma della rete telefonica posizionato vicino alla facciata di un’unica palazzina, i ragazzi riuscivano a raggiungere la strada saltando da un’altezza di circa quattro metri.

Giunti in via Scrocco salivano a bordo di una Smart For Two di colore nero proseguendo la fuga e cercando di far perdere le proprie tracce nei vicoli circostanti, dove però venivano bloccati e tratti in arresto in via Felice Cavallotti.  

La perquisizione eseguita a carico del di Fabrizio Calabrice dava esito positivo. Nelle tasche dei pantaloni nascondeva monete di vario taglio per un valore di 90,05 custodite all’interno di un sacchetto di pertinenza del proprietario della tabaccheria. La perquisizione eseguita a carico di Gaetano Delli Carri dava esito negativo, mentre sul sedile anteriore destro del veicolo, i poliziotti rinvenivano una torcia di colore grigia-nera usata per compiere il reato.

Dall’interno del magazzino erano state asportate numerose stecche di sigarette di varie marche dal valore commerciale di 7mila euro ritrovate poi nel locale confinante, utilizzato anche come appoggio della refurtiva, al cui interno gli agenti delle volanti hanno trovato numerosi arnesi atti allo scasso e vestiario appartenenti ai due, che dagli accertamenti SDI, risultavano avere precedenti per reati contro il patrimonio. Gli arrestati, su disposizione del P.M. di turno sono stati collocati in stato di arresto presso le rispettive abitazioni in attesa di essere processati con il rito della direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a rubare in una tabaccheria, fuggono sui tetti e poi in macchina: arrestati

FoggiaToday è in caricamento