Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Rubano e caricano su un autocarro 120 tubi per l’irrigazione: presi foggiani

Sono stati fermati in piena notte vicino Manfredonia. Carabinieri sventano furto di cavi elettrici a Ischitella. Arrestati due coniugi di Ascoli Satriano per furto di energia elettrica

A Manfredonia tre foggiani, già noti alle forze di polizia, sono stati arrestati per essersi impossessati di tubi in ferro per l’irrigazione smontati dagli impianti dei campi in località Beccarini. I carabinieri, insospettiti per la presenza in piena notte di un autocarro fermo ai margini della carreggiata e carico di tubi in ferro, hanno controllato il mezzo e posto alcune domande agli occupanti, che però non hanno saputo giustificare la loro presenza e la provenienza dei 120 tubi in ferro.

Quando i proprietari dei terreni hanno confermato il furto e rivendicato la titolarità del materiale rinvenuto, La Gatta Michele, Stanchi Francesco e Vitulano Antonella, sono stati arrestati. Non è riuscito invece il tentativo dei predoni di rame che a Ischitella, in località Fara, sono stati messi in fuga dai carabinieri, arrivati sul posto dopo una telefonata anonima che segnalava un furto in atto di cavi elettrici dell’Enel, circa 840 metri appena tranciati del peso di 500 kg.

Due coniugi di Ascoli Satriano, P.M. di 58 ed M.G. di 55 anni, sono stati arrestati per furto aggravato e continuato in concorso. Non avevano alcun contratto con i fornitori di energia elettrica ma la loro abitazione era ugualmente sistematicamente illuminata. Dopo i controlli dei carabinieri, i tecnici Enel hanno accertato che dal contatore era stata eseguita una derivazione abusiva con la rete elettrica che aveva consentito a marito e moglie di beneficiare illegalmente della luce provocando però un danno di circa 18mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano e caricano su un autocarro 120 tubi per l’irrigazione: presi foggiani

FoggiaToday è in caricamento