Cronaca Troia

Foggiani sorpresi a rubare in un campo fotovoltaico di Troia: arrestati

Stavano portando via 200 paletti in ferro zincati utilizzati per il montaggio di pannelli solari. Hanno provato a scappare nei campi circostanti. Il valore della refurtiva ammontava a 15mila euro

I carabinieri di Foggia hanno arrestato G.P., 24enne, G.G., 38enne e C.M., 35enne, questi ultimi due già noti alle forze di polizie, sorpresi mentre dall’interno di un campo fotovoltaico sito in Contrada Montevergine del comune di Troia, di proprietà di una società con sede a Roma, stavano asportando 200 paletti in ferro zincato utilizzati per il montaggio dei pannelli solari, già caricati su di un furgone.

Gli stessi, accortisi dell’arrivo dei militari dell’Aliquota Radiomobile, si davano a precipitosa fuga a piedi per i campi circostanti, ma dopo un breve inseguimento venivano raggiunti e tratti in arresto per il reato di furto aggravato in concorso.

L’attività portata a termine dal 112 è il risultato di una serie di servizi di osservazione appositamente predisposto, poiché nei giorni precedenti, sempre alle prime luci dell’alba, si erano verificati una serie di furti di materiale ferroso necessario per l’allestimento del costruendo campo fotovoltaico, in alcuni casi sventati dal pronto intervento delle pattuglie dell’Arma, al cui arrivo i malfattori riuscivano a scappare abbandonando la refurtiva.

Per tale motivo, già nel corso della notte, i militari si sono appostati in zona e hanno notato tre persone che raggiungevano l’area per compiere un nuovo furto ma, proprio quando stavano caricando la refurtiva su di un camion, i Carabinieri li bloccavano. 

Gli arrestati, dopo le formalità di rito venivano associati presso la Casa Circondariale di Lucera mentre la refurtiva per un valore di € 15.000 veniva restituita all’avente diritto.

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggiani sorpresi a rubare in un campo fotovoltaico di Troia: arrestati

FoggiaToday è in caricamento