Sparano ad un passante con un fucile da sub: arrestati due 'evasi' da struttura sanitaria di Foggia

Fuori pericolo la vittima. Il ferimento, è stato accertato, non è figlio di un gesto premeditato, ma di una casualità: l'arpione infatti è stato sparato senza una ragione precisa da due persone affette da problemi psichici

Immagine di repertorio

Uomo ferito alla schiena con una fiocina. Per il fatto, la polizia ha arrestato due persone "evase" da una struttura sanitaria di Foggia. Poteva avere conseguenze drammatiche l'episodio registrato ieri sera, a Modena, dove un uomo di 50 anni è stato ferito alla schiena dalla fiocina da un fucile da sub.

Come riporta ModenaToday, la vittima stava camminando via Pico della Mirandola. Il ferimento, è stato accertato, non è figlio di un gesto premeditato, ma di una situazione del tutto casuale: l'arpione infatti è stato sparato senza una ragione precisa da due persone affette da problemi psichici.

Si tratta di due uomini che si erano allontanati nelle ore precedenti, senza alcuna autorizzazione, da una struttura sanitaria di Foggia. È stato proprio uno dei due ad avvertire i soccorsi le forze dell'ordine. Mentre i sanitari del 118 si sono occupati di medicare le ferite del cinquantenne - fortunatamente fuori pericolo - gli agenti della Volante hanno tratto in arresto i due, accusati di lesioni volontarie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento