menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pattuglia della polizia

Pattuglia della polizia

Chiedono soldi a imprenditore “per aiutare un amico”: arrestati estorsori

Convocato a casa del pregiudicato con la scusa di effettuare dei lavori di edilizia, alla vittima sono stati chiesti 10mila euro. Ha consegnato 6mila euro e la ricevuta del finanziamento chiesto in banca

La Squadra Mobile di Foggia ha effettuato un fermo di polizia giudiziaria nei confronti di B.G., 34 anni, già agli arresti domiciliari e del coetaneo M.L., colto in flagranza di reato per estorsione consumata ai danni di un imprenditore edile.

Convocato a casa del pregiudicato con la scusa di effettuare di lavori di edilizia, la vittima è caduta nel tranello dell’estorsore che gli ha chiesto 10mila euro per “aiutare un amico”, precisando che non avrebbe dovuto intenderla come un'estorsione. Peccato però che alla richiesta dei soldi abbiano fatto seguito pressioni e minacce alla famiglia del costruttore.

Secondo la ricostruzione fornita dalla Questura del capoluogo dauno, i due, lo scorso mese di aprile si sarebbero fatti consegnare sei mila euro e anche la ricevuta del finanziamento chiesto in banca dall’imprenditore per i restanti 4mila euro.

Questa mattina è scattato il blitz. Uno dei due estorsori è stato peraltro trovato in possesso dei documenti con cui l’imprenditore aveva chiesto e ottenuto il prestito.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento