Atessa, operazione “Il Pescatore”: nove arresti tra Chieti e Foggia

Il tragico episodio ha portato alla scoperta di un gruppo di giovani spacciatori provenienti dalla vicina area foggiana che rifornivano la zona della Val di Sangro e di Vasto

La scorsa notte i carabinieri di Atessa hanno eseguito nove arresti per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti nelle province di Chieti e di Foggia.

L’operazione “Il Pescatore” è stata compiuta in seguito a delle indagini avviate nell’ottobre del 2011 dopo il decesso per overdose di cocaina di un ragazzo di Atessa.

Il tragico episodio ha portato alla scoperta di un gruppo di giovani spacciatori provenienti dalla vicina area foggiana che rifornivano la zona della Val di Sangro e di Vasto.

Quattro sono rinchiusi nelle carceri di Vasto e di Chieti mentre altre cinque persone si trovano agli arresti domiciliari. Gli indagati sono 19.

L’operazione ha preso il nome dal capo del giro di spaccio, C.D.M., di professione pescatore, arrestato a febbraio scorso insieme a un altro spacciatore.

Il suo compito era quello di prendere la droga nel Foggiano e smistarla in alcune zone dell’Abruzzo.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento