menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri

Carabinieri

Maxi operazione dei carabinieri: 18 arresti, tre nel capoluogo dauno

Arrestato 54enne per furto al supermercato “La Prima” e 40enne per spaccio in una piazza della città

Questa volta la consueta operazione a largo raggio eseguita nel fine settimana dai carabinieri della provincia di Foggia ha portato all’arresto di 18 persone, di cui dodici in flagranza di reato. Sono state altresì denunciate in stato di libertà due automobilisti. In totale sono 1042 le persone identificate, 609 veicoli controllati, 79 le perquisizioni. 131 i detenuti ai domiciliari o sottoposti a misure di prevenzione controllati. 140 violazioni le sanzionate, 40 le auto e ciclomotori sequestrati, 10 i documenti di circolazione ritirati

FOGGIA | Un 54enne è stato tratto in arresto da un appuntato dell’arma libero dal servizio che si trovava nei pressi del supermercato “La prima”, dove il malvivente aveva appena portato via quattro bottiglie senza pagare. Manette anche per un romeno di 30 anni, che in viale XXIV maggio ha selvaggiamente picchiato una sua connazionale in quanto pretendeva dalla stessa somme di denaro provento dell’attività di meretricio.

Colto in flagranza di reato, l’uomo ha tentato invano la fuga, ma è stato raggiunto e tratto in arresto per i reati di tentata estorsione e lesioni personali. Sottoposta alle cure sanitarie, la vittima è stata riscontrata affetta da trauma addominale in sospetta gravidanza e trauma cranico commotivo. In carcere è finito anche un 40enne: controllato in una piazza di Foggia, nota per lo spaccio di stupefacenti, è stato trovato in possesso i 3,65 grammi di cocaina già suddivisa in dosi e di un coltello intriso di sostanza stupefacente, oltre la somma in contanti di 370,00 euro in banconote di vario taglio.

Un 29enne invece è stato trasferito nel penitenziario del capoluogo dauno dovendo scontare una pena residua di 5 anni di reclusione per i reati di rapina, furto e ricettazione.

PROVINCIA | A Carapelle un 20enne è stato fermato poiché ritenuto responsabile del reato di estorsione continuata ai danni della madre. La donna, esasperata dalle continue richieste di denaro del figlio, all’ennesima aggressione subita, decideva di chiedere l’intervento dei carabinieri. Al loro arrivo i militari hanno trovato gli ambienti completamente a soqquadro e il ragazzo rinchiuso in camera. La mamma, che presentava contusioni varie, ha deciso di formalizzare la denuncia nei confronti del figlio.

A San Giovanni Rotondo i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile del, durante un servizio perlustrativo, nel transitare in località “Tuppo” sono stati attirati dal fare guardingo di due giovani. La prudenza non è bastata a un ragazzo del posto, incensurato, sorpreso mentre cedeva ad un altro coetaneo una dose da due grammi di marijuana.

A Cerignola tre romeni di 40, 26 e 19 anni sono stati tratti in arresto per ricettazione, poiché in località “Pozzo Monaco” sono stati sorpresi all’interno di un casolare smontare pezzi una vettura rapinata a settembre a Ruvo di Puglia. Altri due cittadini romeni sono stati sorpresi ad Ascoli Satriano mentre effettuavano un allaccio abusivo alla rete Enel per procurarsi l’energia elettrica in contrada “San Carlo”.

A Carpino un 37enne è stato sorpreso nel centro abitato in possesso di 12 involucri di cocaina pronti per essere venduti e la somma in denaro contate di 120 euro. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito il ritrovamento di una ulteriore quantità di cocaina per un peso complessivo di 19 grammi, tutto sottoposto a sequestro.

A San Severo due ragazzi di anni 24, entrambi destinatari di un ordine di custodia in carcere emessa dal Tribunale di Lucera, sono finiti in carcere perché ritenuti responsabili del reato di rapina perpetrata in Torremaggiore il 24 ottobre scorso ai danni della Banca Popolare Pugliese.

.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento