Patto tra capiclan foggiani, 24 arresti per riciclaggio di denaro sporco

La Dda di Bari contesta a vario titolo i reati di associazione per delinquere, estorsione, usura, emissione ed utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti e truffa. Sequestrati beni per 20 milioni di euro

Arresti della Polizia

Blitz della Squadra Mobile di Foggia e del Gico della Gdf di Bari alle prime luci dell'alba. I capiclan delle principali organizzazioni criminali foggiane si sarebbero accordati pere riciclare il denaro proveniente da truffe e da altre attività illecite. Ventiquattro le ordinanze di custodia cautelare eseguite.

AGGIORNAMENTI BLITZ CLICCA QUI

Agli arrestati la Dda di Bari contesta a vario titolo i reati di associazione per delinquere, estorsione, usura, emissione ed utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti, truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche destinate ad aziende vitivinicole, con l'aggravante di aver agevolato un'associazione mafiosa.

Ad alcuni indagati sono stati sequestrati beni per 20 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento