menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La conferenza stampa

La conferenza stampa

Conflitto a fuoco sulla Statale 89: narcotrafficanti arrestati dopo un pericoloso inseguimento

E' accaduto ieri sera, sulla strada per Manfredonia. Sequestrati oltre due chili e mezzo di eroina pura e arrestati, dopo un piccolo conflitto a fuoco, due cittadini albanesi con precedenti specifici sul traffico di droga Albania-Italia

Un carico di eroina pura, oltre due kg e mezzo di stupefacente del valore economico di alcune centinaia di migliaia di euro; cifra che si va a moltiplicare anche di 8 volte nella vendita al dettaglio. E’ il carico di stupefacente intercettato e sequestrato ieri sera, dagli agenti del commissariato di Manfredonia e dai colleghi della squadra mobile di Foggia, che hanno arrestato due pluripregiudicati di nazionalità albanese - Dervishi Seli di 33 anni e Milaqi Eglantin, di 30 - con precedenti anche specifici nel traffico di stupefacenti sull’asse Albania – Italia.

Il sequestro è avvenuto dopo un rocambolesco inseguimento lungo la Statale 89, durante il quale sono stati esplosi anche alcuni colpi di pistola che fortunatamente non hanno provocato feriti. Dopo una “soffiata” che riferiva di una imminente cessione di stupefacente nei pressi di un distributore di carburante sulla Statale Foggia-Manfredonia, la polizia è riuscita ad intercettare l’auto con a bordo i due indagati e il loro “tesoretto” di stupefacente: due chili e 635 grammi di eroina, il cui grado di purezza verrà presto analizzato dai tecnici della polizia di Stato.

Quando i due, a bordo di una Bmw nera, hanno notato la polizia hanno tentato prima di investire un poliziotto, poi si sono lanciati a tutta velocità in strada, ingaggiando un pericoloso inseguimento. Durante il tragitto, i due hanno tentato più volte di provocare incidenti con le auto che sopraggiungevano per rallentare la polizia, fortunatamente senza riuscirvi. A bloccare la Bwm è stato un pneumatico forato da uno dei proiettili esplosi dalla polizia a scopo intimidatorio.

Allo svincolo per San Giovanni Rotondo, i due si sono disfatti di un sacco in tela contenente cinque “panetti” di eroina, poi recuperati da uno degli equipaggi di polizia. L’auto, i circa seicento euro posseduti dagli arrestati e la sostanza recuperata sono stati sequestrati. I due sono stati arrestati e dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento