rotate-mobile
Cronaca

Arrestati il fratello e la cognata di Tizzano, l'uomo ucciso in via Nigri

Il 21enne gestiva l'attività di spaccio dal carcere con la complicità della moglie e dei suoceri. Ai domiciliari anche due pregiudicati. L'arresto dei quattro componenti non è legato all'omicidio di Gianluca Tizzano

Quattro persone sono state arrestate nel corso delle indagini effettuate sull’omicidio di Gianluca Tizzano - il 38enne freddato in via Nigri lo scorso 22 marzo - con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’arresto dei quattro componenti non ha nulla a che fare con l’omicidio, precisano dalla questura, ma con il mondo della droga, per il quale Tizzano pagò con la propria vita.

Gli arrestati sono il fratello della vittima e la moglie incensurata. Il 21enne gestiva dal carcere un’attività di spaccio con la complicità dei suoceri, finiti in carcere nell’aprile scorso perché trovati in possesso di cocaina

Sono finiti ai domiciliari anche due pregiudicati, C.A. e R.A.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati il fratello e la cognata di Tizzano, l'uomo ucciso in via Nigri

FoggiaToday è in caricamento