Cronaca Viale Fortore

Non si fermano all'alt dei carabinieri, inseguiti e arrestati: in auto c'era mezzo chilo di droga

Arresti convalidati. Processato per direttissima, Biagio Scaringi è stato condannato a 1 anno e 10 mesi con obbligo di presentazione alla pg. Antonio De Filippo è stato momentaneamente scarcerato in attesa del processo

Nascondevano cinque panetti di hashish nel cruscotto dell’auto. E’ quanto scoperto dai carabinieri, durante un servizio di pattuglia in viale Fortore. Notata una Ford Fiesta con a bordo due giovani, i militari hanno intimato loro l’alt. Gli occupanti del mezzo però sono fuggiti dando origine ad un inseguimento per le vie cittadine.

Dopo poche centinaia di metri, però, l’auto è stata raggiunta e bloccata dai militari. I due individui hanno tentato una inutile fuga anche a piedi, ma sono stati prontamente riacciuffati dai carabinieri che, a seguito di perquisizione dell’auto, hanno recuperato 5 panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish, per un peso complessivo di mezzo chilo.

Biagio Scaringi e Antonio De Filippo, entrambi foggiani di 30 e 26 anni, sono stati arrestati e successivamente sottoposti ai domiciliari. Processato per direttissima, a Biagio Scaringi, difeso dallo studio dell’avv. Carlo Mari, è stato convalidato l’arresto a un anno e dieci mesi ma con obbligo di presentazione alla pg. Arresto convalidato anche per De Filippo. Il 26enne però, difeso dall’avv. Mara Ghezza, è stato momentaneamente scarcerato perché non insistono gravi indizi di colpevolezza, in attesa di essere giudicato. A entrambi i ragazzi era stata contestata anche la resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si fermano all'alt dei carabinieri, inseguiti e arrestati: in auto c'era mezzo chilo di droga

FoggiaToday è in caricamento