Dalla piazza di spaccio alla perquisizione in un box: i ‘Falchi’ arrestato 46enne

Gli uomini della Squadra Mobile hanno arrestato Claudio Luciano e un 19enne. Entrambi sono stati posti agli arresti domiciliari su disposizione del P.M. di turno

Dopo l’arresto del gestore di un chiosco adibito alla vendita di bevande situato nella villa comunale di Foggia, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, nel contesto di un’articolata attività pianificata per contrastare il fenomeno, i ‘Falchi’ della Squadra Mobile foggiana, nella mattinata di ieri hanno arrestato Claudio Luciano, classe ’71, e Vincenzo Santigliano, classe ’98, con pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio.

Nel corso dell’operazione di polizia, gli agenti hanno eseguito dei controlli in alcune note piazze di spaccio ai quali sono seguite più accurate perquisizioni, che hanno consentito il rinvenimento, presso un box di proprietà di Luciano, di un rilevante quantitativo di hashish (170 grammi circa), parte del quale confezionato in pani; e di tutto il materiale idoneo per il confezionamento delle singoli dosi da spacciare. Entrambi sono stati posti agli arresti domiciliari su disposizione del P.M. di turno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • La Puglia diventa gialla: da domenica riaprono bar e ristoranti (fino alle 18) e via libera agli spostamenti tra comuni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

Torna su
FoggiaToday è in caricamento