Custodivano nove chili di eroina dietro l'armadio e le tele dei quadri: arrestati

Gli agenti della mobile di Foggia hanno arrestato un albanese di 35 anni e una lituana di 32. Se immesso sul mercato, il valore dello stupefacente sequestrato sarebbe stato di oltre 450mila euro

La droga ed il denaro sequestrato

Diciotto panetti di eroina - oltre 9 kg di stupefacente - e 5300 euro in contanti. E’ quanto trovato dagli agenti della squadra mobile di Foggia nella disponibilità di una coppia. Tutto ben custodito in un appartamento a San Severo, un quantitativo ingente di stupefacente che, se adeguatamente preparato e immesso sul mercato, avrebbe fruttato un ricavo netto di oltre 450mila euro.

Tutto è partito da un servizio di controllo straordinario sul territorio, di quelli sulle principali arterie da e per Foggia predisposti a seguito della tentata rapina alla sede della NP Service di Foggia. Lungo la strada statale 16, gli agenti in servizio hanno intercettato una Alfa 147 di colore nero con a bordo un uomo ed una donna, Tuscia Ziber, un albanese di 35 anni e Sandra Benusyte, una lituana di 32 anni.

I due, dopo aver tentato di seminare l’auto della polizia, sono stati sottoposti ad un controllo, una perquisizione estesa anche al mezzo sul quale viaggiavano. Con grande sorpresa, nella borsa della donna poggiata sui sedili posteriori dell’auto, gli agenti hanno trovato due panetti di eroina, per 1kg totale di stupefacente, e un mazzo di chiavi.

Così gli agenti si sono introdotti nell’abitazione in uso ai due, a San Severo, dove hanno trovato il resto della droga e tutto il denaro. Altri 16 panetti di eroina erano nascosti in una borsa porta computer schiacciata tra una parete ed un armadio, mentre i contanti - più di 5mila euro - erano conservati in vari cassetti, divisi tra la cucina e la camera da letto.

Dietro le tele di alcuni quadri, inoltre, gli agenti hanno rinvenuto anche alcune dosi di droga già pronte per essere cedute. Per il fatto, i due sono stati arrestati, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e associati al carcere di Foggia a disposizione dell’autorità giudiziaria. Tutto lo stupefacente, il denaro e l’auto sulla quale viaggiavano, invece, sono sotto sequestro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento