Cronaca Cerignola

Reagiscono ai carabinieri con calci e pugni: arrestati padre e figlio

Tre persone sono state arrestate in due diverse operazioni a Cerignola. Nella prima sono stati arrestati padre e figlio, nella seconda è stato arrestato un 21enne

Hanno reagito male ai controlli dei carabinieri, ma sono stati immobilizzati e tratti in arresto in due diverse operazioni. Nel primo caso i militari di Cerignola hanno tratto in arresto Vincenzo Curci classe ’68 – pregiudicato e attualmente ristretto ai domiciliari – e il figlio Daniele classe ’95, per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

In particolare, durante una perquisizione nella loro abitazione, veniva rinvenuto materiale per il confezionamento di stupefacenti. Padre e figlio però aggredivano con calci e pugni gli uomini del 112 che con non poca fatica riuscivano a fermarli. Come disposto dal Pm di turno il 48enne e il 21enne venivano sottoposti alla misura degli arresti domiciliari.

Sempre a Cerignola i militari del medesimo reparto hanno arrestato anche Matteo Clemente, 21enne con precedenti per droga, per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. Lo stesso, infatti, durante una perquisizione domiciliare presso la propria abitazione, spintonava e minacciava di morte i militari operanti. Anch’egli se la cavava con i domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reagiscono ai carabinieri con calci e pugni: arrestati padre e figlio

FoggiaToday è in caricamento