rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Mattinata

Mattinata, tagliano piante in area protetta e le caricano su un rimorchio: arrestati coniugi

Controlli ambientali sui tagli boschivi e furti di legna su tutto il territorio provinciale dai Carabinieri Forestali di Foggia. Decine di controlli, arrestati due soggetti e migliaia di euro di sanzioni amministrative

Nell’ambito dell’operazione ‘Salva Bosco’, svolta nelle principali aree boschive della provincia, 40 uomini del Comando Gruppo Carabinieri Forestale di Foggia hanno effettuato controlli sui tagli riscontrando diverse irregolarità.

In particolare in agro di Mattinata, località Finocchietto, i militari della stazione Carabinieri Forestale del posto, a seguito monitoraggio e appostamento nelle aree maggiormente oggetto di furti di legna, hanno sorpreso in flagranza di reato due coniugi mentre erano intenti a consumare i reati di furto aggravato e danneggiamento. Nel merito i due soggetti arrestati avevano tagliato numerose piante ed erano in atto le operazioni di carico della refurtiva su un rimorchio collegato ad un trattore cingolato. L’area oggetto di furto ricade in area protetta del ‘Parco Nazionale del Gargano’

Il taglio delle piante, tra cui esemplari di notevoli dimensioni e di interesse forestale, è stato inoltre eseguito in maniera irrazionale. Sono stati sottoposto a sequestro penale il trattore cingolato con il carrello ad esso collegato, due motoseghe nonché la legna presente nel carrello e quella rinvenuta sull’area oggetto di furto.

Ulteriori accertamenti sono stati svolti anche in agro di Peschici, Cagnano Varano e nei comuni dei Monti Dauni, dove sono state contestate violazioni per diverse migliaia di euro. L’attività di controllo continuerà nei prossimi giorni con l’impiego di militari specializzati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattinata, tagliano piante in area protetta e le caricano su un rimorchio: arrestati coniugi

FoggiaToday è in caricamento