Arresti al Comune di Foggia, Mongelli: ”Preoccupato per quanto emerso dalle indagini”

Il sindaco Gianni Mongelli: “Piena fiducia nell’operato della magistratura e pronti a collaborare per l’accertamento della verità e delle responsabilità”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Con riferimento agli avvenimenti giudiziari che hanno riguardato il Comune di Foggia e che hanno portato all’arresto del dirigente ai Lavori Pubblici e SUAP, Ingegnere Fernando Biagini e del consigliere comunale Massimo Laccetti, il sindaco Mongelli, fatte salve le garanzie del caso e il principio di presunzione di innocenza, esprime viva preoccupazione per quanto emerso dalle indagini.

Confidando pienamente nell’operato della magistratura, assicura la massima collaborazione per l’accertamento della verità. Nel contempo, fa proprio l’invito del Procuratore Capo di Foggia, Leonardo Leone De Castris, affinché eventuali altri soggetti coinvolti nella vicenda si rendano disponibili a collaborare con le autorità inquirenti. Comunica, inoltre, di aver avviato le procedure per garantire la funzionalità e la continuità dell’attività amministrativa dei servizi comunali interessati.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento