Cronaca Cerignola

Vino al sapore di marijuana: sequestrata piantagione di cannabis all'ombra di un vigneto

Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato e i Carabinieri hanno arrestato due persone, e sequestrato una piantagione di cannabis, con relativo impianto di essiccazione, rinvenuti all'interno di un vigneto

Circa 600 piante di marijuana in vegetazione e più di 500 in essicazione sono state sequestrate dal Corpo Forestale dello Stato di Foggia e dall’Arma dei Carabinieri, coadiuvati dai reparti territoriali, nell’ambito dell’operazione “Vino in fumo”.

Dopo una approfondita attività di indagine, i forestali hanno rinvenuto una piantagione di cannabis all’interno di un vigneto in località Marrella, in agro del Comune di Cerignola. Le piante, tutte in ottime condizioni vegetative, erano occultate nel fitto della vegetazione di un vigneto in coltivazione. L’operazione ha portato all’arresto di due persone – un italiano e un rumeno – accusati di detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti.

Marijuana sotto il vigneto: sequestrati 5 quintali, tre arresti

Nel prosieguo dell’attività investigativa i Forestali e i militari, coordinati dalla Procura della Repubblica di Foggia, hanno rinvenuto anche un impianto di essicazione e ulteriore cannabis, sia essiccata che appena raccolta, all’interno di un capannone nei pressi del centro aziendale di uno dei due arrestati. Da una prima stima si ipotizza che dal materiale vegetale ritrovato potessero essere generate migliaia di dosi per un valore commerciale di diverse centinaia di migliaia di euro.

Oltre 800 kg di Marijuana coltivata nel vitigno: un arresto a Cerignola

Le indagini sono ancora in corso al fine di individuare altri potenziali responsabili dell’attività criminale. Gli uomini arrestati rischiano una pena di almeno sei anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vino al sapore di marijuana: sequestrata piantagione di cannabis all'ombra di un vigneto

FoggiaToday è in caricamento