menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Tornano a prendere l'auto rubata 'messa al sicuro', ma trovano la polizia: due persone fermate a Cerignola

L'intervento della polizia grazie ad una segnalazione anonima giunta al 113. L'auto in questione, una Volkswagen Golf di colore grigio, era stata rubata due giorni prima a Francavilla al Mare

Dovranno rispondere del reato di ricettazione i due pregiudicati di Cerignola sottoposti a fermo di iniziato di delitto dagli agenti del commissariato ofantino.

 Il fatto è successo nella tarda mattinata di venerdì, 7 agosto: alle 10 circa, la sala operativa ha ricevuto una segnalazione anonima con la quale veniva indicata un’autovettura - Volkswagen Golf di colore grigio - verosimilmente oggetto di furto in via dei Cartaginesi.

Giunti sul posto, gli agenti hanno individuato il mezzo che, effettivamente, risultava essere provento di un furto messo a segno due giorni prima, a Francavilla al Mare. Pertanto, gli agenti hanno effettuato un servizio di osservazione nelle vicinanze, al fine di appurare se qualcuno fosse andato a recuperare l’auto, per poi immetterne i pezzi nel fiorente mercato delle parti di ricambio usate, grossa piaga sociale della città di Cerignola.

Così è stato: intorno alle 11, è giunta sul posto un’altra autovettura, con a bordo due persone. Il conducente, di 28 anni, ha prelevato una tanica ‘a becco di papera’ dall’autovettura per immettere carburante nella Golf, mentre il passeggero, di due anni più giovane, si è posizionato alla guida. A quel punto, gli agenti sono interventi: alla vista dei poliziotti, i due malfattori hanno tentato la fuga ma sono stati bloccati e dichiarati in stato di fermo.

La successiva perquisizione del mezzo ‘pulito’ ha permesso agli agenti di recuperare  una centralina elettronica per autovettura decodificata, normalmente utilizzata per avviare i motori dei veicoli provento di furto, nonché  attrezzi utili al furto delle autovetture. Dopo le formalità di rito, i due arrestati sono stati associati alla Casa Circondariale di Foggia a disposizione dell'autorità giudiziaria competente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento