Cronaca Cerignola

Furto di fitofarmaci al Nord e riciclaggio al Sud, arresti a Cerignola

Le indagini, che il primo agosto 2008 portarono a 13 arresti, furono avviate nel febbraio 2007 dopo un furto compiuto in una rivendita di prodotti agricoli della provincia di Alessandria

Otto persone sono state arrestate dai carabinieri perché ritenute responsabili, con sentenza definitiva, di aver preso parte ad un'associazione per delinquere finalizzata al furto di fitofarmaci in consorzi agrari del Nord Italia e al loro successivo riciclaggio al Sud.

Gli arresti sono stati eseguiti sulla base di un'ordinanza di carcerazione emessa dalla procura generale presso la Corte di appello di Bari dopo la sentenza definitiva emessa il 25 novembre 2011 dalla Cassazione che ha inflitto condanne a pene comprese tra un anno e quattro anni di reclusione.

Gli arresti sono stati eseguiti nei comuni di Canosa di Puglia, Cerignola, Fabriano e Toro.

Le indagini, che il primo agosto 2008 portarono a 13 arresti, furono avviate nel febbraio 2007 dopo un furto compiuto in una rivendita di prodotti agricoli della provincia di Alessandria.

Gli accertamenti hanno permesso di scoprire l'esistenza - secondo i militari dell'Arma - di una collaudata catena di distribuzione e di smercio di fitofarmaci che poteva seguire due percorsi: il primo era il mercato clandestino; l'altro, attraverso il meccanismo delle false fatturazioni emesse da società fantasma, consentiva di ripulire il prodotto che veniva così venduto a ditte compiacenti.

(ANSA)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di fitofarmaci al Nord e riciclaggio al Sud, arresti a Cerignola

FoggiaToday è in caricamento