rotate-mobile
Cronaca Cerignola

Rubano furgone con la tecnica della 'spinta'. La polizia li intercetta e blocca il tentativo di fuga. Nei guai due giovani

È accaduto venerdì scorso in via Manfredonia. Due ragazzi cerignolani di 21 e 24 anni sono stati arrestati dalla polizia. Con una Yaris spingevano un furgone. All'interno di entrambi i mezzi gli agenti hanno rinvenuti attrezzi atti allo scasso

È di due arresti il bilancio dell’operazione condotta dalla polizia di Cerignola e dagli agenti del reparto prevenzione crimine di San Severo, nel corso di un servizio rivolto al contrasto dei furti di autoveicoli. A finire in manette sono stati due giovani cerignolani di 21 e 24 anni: per loro l’accusa è di furto aggravato.

L’arresto si è consumato intorno alle 9, quando gli agenti, che stavano pattugliando la zona di via Manfredonia, hanno notato provenire dal senso di marcia opposto, un furgone spinto da una Toyota Yaris. Appena il conducente si è accorto della presenza della polizia, con una mossa fulminea è sceso dal furgone con l’intento di darsi alla fuga salendo a bordo della Yaris. La fuga, però, è terminata dopo pochi metri, quando gli agenti, attraverso i dispositivi sonori, hanno intimato l’Alt affiancando la Yaris e costringendo i due passeggeri a fermarsi.

A bordo di entrambi i veicoli i poliziotti hanno rinvenuto attrezzi atti allo scasso, un cacciavite, un martello tirachiodi e una chiave a doppio gomito. Tutto il materiale è stato sequestrato, così come l’auto utilizzata per commettere il furto, mentre il furgone è stato restituito al proprietario. Entrambi i due malfattori sono stati condotti agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria e sanzionati anche per la violazione delle misure di contenimento del Covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano furgone con la tecnica della 'spinta'. La polizia li intercetta e blocca il tentativo di fuga. Nei guai due giovani

FoggiaToday è in caricamento