Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Cerignola

Saccheggiavano aziende nel Modenese: presi i cerignolani della 'Banda del Parmigiano'

Le persone coinvolte nell'operazione sono originarie di Cerignola, zona dalla quale si muovevano come "pendolari", per mettere a segno furti in trasferta ai danni di aziende emiliane, trafugando prodotti enogastronomici di pregio

Presa la 'banda del Parmigiano Reggiano'. Una vasta operazione di polizia è stata messa a segno all'alba, dagli agenti della squadra mobile di Modena, che ha sgominato un'importante organizzazione criminale di origine pugliese dedita alla consumazione di furti in danno di caseifici, magazzini e abitazioni in provincia di Modena.

IL VIDEO DELLA BANDA IN AZIONE

Le indagini, coordinate dalla Procura di Modena, hanno fatto luce su una serie di episodi criminosi consumati nel 2015. Le persone coinvolte nell'operazione sono originarie di Cerignola, zona dalla quale si muovevano come "pendolari", per mettere a segno furti in trasferta ai danni di aziende emiliane, trafugando carichi di prodotti enogastronomici di pregio.

SGOMINATA LA BANDA FOGGIANA DEL "PARMIGIANO"

Insieme ai quattro pugliesi sono finiti in carcere e ai domiciliari anche alcuni emiliani, che hanno partecipato a vario titolo ai furti. In particolare è stato individuato il basista per il colpo allo Spallanzani, un imprenditore di Castelfranco che collaborava con l'Istituto. In arresto anche una ex guardia giurata, la compagna e la suocera di origine serba.

Nel dettaglio, sono stati individuati i responsabili del furto commesso il 4 giugno ai danni dell'azienda collegata all'Istituto Lazzaro Spallanzani di Castelfranco Emilia, quando i criminali portarono via ben 168 forme di Parmigiano Reggiano per un valore di circa 80.000 euro. Qualche tempo dopo, il 13 ottobre, la banda colpì in via Jugoslavia a Modena, ripulendo il magazzino della ditta di trasporti Rail Logistic Way e fuggendo con 15mila bottiglie di vino dal valore di 100.000 euro.

Caso volle che nel ritorno verso la Puglia, all'altezza di San Severo, il carico fu disperso e distrutto in un incidente autostradale.Gli investigatori della Questura hanno addebitato a questo gruppo anche due furti in abitazione commessi a ridosso del colpo di Modena, quando vennero rubati utensili da lavoro e materiali in rame.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saccheggiavano aziende nel Modenese: presi i cerignolani della 'Banda del Parmigiano'

FoggiaToday è in caricamento