menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Cerignola in cinque evadono dai domiciliari per le feste di Natale: scatta l'arresto-bis

Accade a Cerignola, dove i carabinieri della locale Compagnia, nel corso dei numerosi controlli ai soggetti sottoposti a limitazioni della libertà personale, hanno arrestato cinque persone

Arrestati perchè evasi dai domiciliari durante i giorni delle festività natalizie. Accade a Cerignola, dove i carabinieri della locale Compagnia, nel corso dei numerosi controlli ai soggetti sottoposti a limitazioni della libertà personale, hanno arrestato cinque persone.

Il primo, classe 1998, alcune sere fa è stato sorpreso dai militari della Stazione di Cerignola fuori dalla propria abitazione, senza autorizzazione. Dopo le formalità di rito, è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari, dove si trovava sottoposto per i reati di rapina e maltrattamenti in famiglia. Un secondo, di  30 anni, è stato sorpreso dai carabinieri della Sezione Radiomobile fuori dall’abitazione dove era sottoposto ai domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico per i reati di violenza privata in concorso aggravata dal metodo mafioso. Dopo le formalità di rito, è stato risottoposto agli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico.

Nei confronti di un giovane, classe 1992, invece, i carabinieri della Stazione di Cerignola hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Foggia, in sostituzione degli arresti domiciliari a cui si trovava sottoposto per detenzione illecita di sostanze stupefacenti. La misura è scaturita dalla segnalazione fatta all’Autorità Giudiziaria da parte dei carabinieri della città ofantina delle violazioni alle prescrizioni imposte al 27enne. Dopo le formalità di rito, per l’arrestato si sono aperte le porte del carcere di Foggia.

Sempre a Cerignola sono stati arrestati in flagranza per evasione anche un cittadino albanese di 30 anni, sorpreso fuori dall’abitazione dove si trovava in regime di detenzione domiciliare per detenzione illecita di sostanze stupefacenti, e un 29enne del posto, anche lui trovato, senza autorizzazione, fuori dall’abitazione dove era sottoposto agli arresti domiciliari per i reati di rapina, furto aggravato e ricettazione. Entrambi, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento