Cronaca Cerignola

Cerignola: sequestrati 200mila euro di fitofarmaci rubati, fermate 6 persone

Si tratta della merce risultata rubata a un consorzio agrario di Cisterna di Latina. Sei persone sottoposte a fermo di polizia giudiziaria per ricettazione in concorso

Una fornitura di fitofarmaci ad uso agricolo, un carico da decine di “colli” per un valore commerciale stimato di oltre 200mila euro. E’ quanto rinvenuto e sequestrato dagli agenti del commissariato di Cerignola che, insieme ai colleghi della mobile di Foggia, hanno arrestato sei persone accusate di ricettazione in concorso. Un’operazione che in questo momento storico riveste particolare importanza poiché un furto di merce per 200mila euro, di questi tempi, può portare un’azienda o un consorzio di aziende al tracollo economico e quindi al fallimento” ha evidenziato a margine della conferenza stampa la dirigente del commissariato cerignolano, Loreta Colasuonno.

Ed in effetti, quanto sequestrato nella città del basso Tavoliere è risultato indebitamente sottratto, la notte tra il 20 ed il 21 aprile, ad un consorzio agrario di Cisterna di Latina, nell’agro pontino, che aveva denunciato il “pesante” furto subito da parte di ignoti. Tutta la merce rubata è stata trovata “stivata” all’interno di un camion (anch’esso sequestrato) parcheggiato all’interno di un autoparco fuori Cerignola.

A condurre gli uomini in divisa direttamente nell’autoparco sono stati proprio gli arrestati, pedinati dagli agenti di polizia nel corso di uno dei consueti servizi predisposti dal commissariato cittadino per frenare la commissione di reati predatori in danno di autotrasportatori e aziende commerciali. Durante il servizio, gli agenti - a bordo di auto-civetta - avevano notato un’automobile con a bordo due soggetti già noti agli uffici di polizia perché dediti alla commissione di svariati reati contro il patrimonio.

Gli agenti hanno deciso quindi di seguire l’auto - una Renault Clio – che ha portato loro direttamente all’interno dell’autoparco situato lungo la provinciale 143, in direzione Lavello. Il fatto è accaduto poco prima delle 6 del mattino; dopo pochi minuti è sopraggiunta un’altra autovettura, una Daewoo Matiz, con a bordo altre tre persone. Ricongiunti, i due gruppi si sono avvicinati al retro di un camion Iveco ispezionando il contenuto del cassone.

A quel punto gli agenti hanno allertato altre pattuglie presenti in zona predisponendo l’irruzione all’interno del complesso. Inutile il tentativo di fuga messo in atto da parte di alcuni, sotto la pioggia battente dello scorso lunedì: sono stati tutti bloccati e fermati nel giro di pochi minuti. Le immediate verifiche effettuate sul mezzo pesante hanno evidenziato la presenza di numerosissime confezioni di fitofarmaci per agricoltura, di sicura provenienza furtiva ma di cui nessuno dei soggetti poteva dare contezza.

BLITZ A CERIGNOLA: IL VIDEO

Il materiale rinvenuto, insieme al mezzo pesante, è stato posto sotto sequestro giudiziario. Per il fatto, sei persone sono state sottoposte a fermo di polizia giudiziaria perché ritenute responsabili dei reati di ricettazione in concorso tra loro ed altre persone allo stato non identificate. Si tratta di tre cerignolani - Gerardo Carlucci, di 45 anni, Domenico Monterisi, di 49 e Giovanni Todisco, di 47 – e tre persone di Canosa di Puglia (Raffaele Iannelli, Pasquale Sardella e Angelo Girardi, rispettivamente di 47, 36 e 47 anni). Sull’accaduto sono in corso ulteriori indagini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerignola: sequestrati 200mila euro di fitofarmaci rubati, fermate 6 persone

FoggiaToday è in caricamento