La mascherina non basta: evade i domiciliari tentando di confondersi tra la gente, un altro voleva lasciare il paese

Arrestati un 39enne di San Severo che aveva tentato la fuga dal paese e un 48enne di Carpino beccato mentre passeggiava in centro

I carabinieri di Carpino

I carabinieri di Carpino hanno rintracciato due soggetti, con precedenti di polizia, che si erano allontanati arbitrariamente dai propri domicili, dove però avrebbero dovuto trovarsi in quanto sottoposti alla misura degli arresti domiciliari.

Il primo, un 39enne di San Severo, sottoposto alla misura della detenzione domiciliare nella città dell'olio e delle fave, per tre volte, approfittando del buio e con mascherina, è evaso dal proprio domicilio cercando di allontanarsi repentinamente dal paese, a piedi, seguendo percorsi secondari.

I militari dell'Arma del posto, immediatamente intervenuti e profondi conoscitori del territorio, lo hanno rintracciato in una strada di campagna periferica e tratto in arresto.

Il secondo, un 48enne del luogo agli arresti domiciliari, pensando di non essere riconosciuto con la mascherina anticovid, era stato sorpreso dai Carabinieri mentre passeggiava nel centro abitato. Immediato è scattato l'arresto in flagranza. Per lui si sono aperte le porte del carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento