menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Soldi dei carabinieri

Soldi dei carabinieri

Quattro arresti per evasione, detenzione illecita di stupefacente e violazione della misura di sicurezza

Tre sono state in flagranza di reato, mentre una in esecuzione di un provvedimento del Giudice

Ancora arresti operati dai Carabinieri della Compagnia di Cerignola che, nel corso di accurati controlli in tutta l’area che dal centro ofantino va verso il mare, hanno tratto in arresto quattro persone, tre delle quali colte nella flagranza del reato e una in esecuzione di un provvedimento del Giudice.

A Cerignola, a finire in manette è stato Pasquale Labroca, cl. '91, pregiudicato del posto, sottoposto agli arresti domiciliari per un furto aggravato. I militari della locale Stazione lo hanno sorpreso all’esterno della casa, in violazione delle prescrizioni impostegli. Su disposizione del P.M. di turno è stato risottoposto agli arresti domiciliari.

Stessa sorte per Pasquale Monopoli, cl. '77, anch’egli ai domiciliari per reati contro il patrimonio. L’uomo, anche in questo caso, è stato sorpreso all’esterno della propria abitazione ed è pertanto stato risottoposto alla stessa misura.

A San Ferdinando di Puglia, invece, i militari della locale Stazione hanno arrestato Francesco Dibitonto, cl. '74, pregiudicato del posto. L’uomo, sottoposto a perquisizione, prima solo personale e poi anche domiciliare, è stato trovato in possesso, complessivamente, di 2 grammi di cocaina e circa 30 di marijuana, rimanenza di un quantitativo ben più consistente, contenuto in una grossa sacca ormai quasi vuota. L’uomo, inoltre, nonostante disoccupato da anni, era in possesso di una considerevole somma di denaro, circa 2.800 euro, compatibile con la vendita della marijuana che fino a qualche giorno prima si presume fosse stipata nella sacca, che è quindi stata posta sotto sequestro. E' stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Infine, a Margherita di Savoia, i militari della locale Stazione hanno dato esecuzione ad una misura di sicurezza disposta dalla Procura di Foggia a carico di Michele Amoroso, cl. '77, indagato per rapina, sottoponendolo all’obbligo di permanenza presso il R.E.M.S. di Spinazzola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Attualità

L'impianto di compostaggio di San Severo si farà: ha vinto Saitef, il Consiglio di Stato certifica il 'pasticcio' del Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento