'Bulle' in discoteca, prima strappano la borsa ad una ragazza poi la riempiono di calci e pugni nel parcheggio: arrestate

E' accaduto la notte del 1° novembre dentro e fuori la discoteca 'Histoire' di Foggia. Gli agenti della squadra mobile di Foggia, coordinati dalla Procura, hanno identificato due ragazze di 18 e 24 anni, ora agli arresti domiciliari

Immagine di repertorio

'Bulle' in azione in discoteca, a Foggia. 'Ragazze terribili' strappano la borsa ad una ragazza poi la riempiono di calci e pugni nel parcheggio. È, in breve, quanto accaduto nella notte del 1° novembre, all'interno e all'esterno della discoteca 'Histoire', a Foggia, dove la polizia è intervenuta per la segnalazione di una lite in atto.

Per il fatto, gli agenti della squadra mobile, coordinati dalla Procura di Foggia, hanno dato esecuzione ad ordinanza applicativa degli arresti domiciliari emessa dall’Ufficio GIP del Tribunale di Foggia, a carico di due ragazze, di 24 e 18 anni. Più nel dettaglio, lo scorso 1° novembre, la polizia è intervenuta in discoteca per una lite in atto. 

La vittima denunciava alla polizia una aggressione subita da parte di alcune ragazze mentre raggiungeva il privè della struttura: le indagate le avrebbero strappato la borsa, contenente 70 euro, alcuni effetti personali, nonché documenti d’identità. La stessa è stata quindi raggiunta da una amica, insieme alla quale ha cercato di recuperare la borsa nei pressi dell’ingresso della discoteca. In tale frangente, il gruppetto di ragazze indiziate, si sono avvicinate nuovamente alla vittima e alla sua amica, aggredendole con calci e pugni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’escussione dei testimoni, nonché l’acquisizione delle immagini dalle telecamere di videosorveglianza da parte degli investigatori della Squadra Mobile, ha permesso di ricostruire l'accaduto e identificare le due ragazze gravemente indiziate di reato e destinatarie della misura cautelare limitativa della libertà personale. Al termine delle formalità di rito, le due ragazze sono state sottoposte agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento