rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Blitz antidroga ad Avellino: nove arresti, nei guai un trans foggiano

Il trans si sarebbe offerto di custodire 6 grammi di cocaina per evitare a una 49enne eventuali guai, in considerazione dei precedenti da cui era gravata.

Per contrattare l'acquisto di dosi di cocaina al telefono parlavano di 'caffè'', 'aperitivo' e si davano appuntamento come farebbero due conoscenti. Ricostruire la rete di rapporti tra nove componenti dell'organizzazione che gestiva il mercato della cocaina ad Avellino, per i carabinieri del comando provinciale non è stato semplice.

Gli indagati cambiavano spesso sim telefoniche e si servivano di giovani del posto per le consegne e per i rifornimenti, che avvenivano soprattutto nel napoletano. I corrieri poi avevano sempre l'accortezza di girare con piccoli quantitativi, che in caso di controlli avrebbero retto la giustificazione del consumo personale. Secondo gli inquirenti il giro di affari messo in piedi dall'organizzazione era consistente. Tra le intercettazioni, numerose richieste di 'forniture' che andavano anche oltre la disponibilità della banda

L'indagine, cominciata lo scorso anno, ha portato all'emissione di tre misure cautelari in carcere e cinque ai domiciliari. Per uno dei componenti dell'organizzazione è stato disposto l'obbligo di dimora. Una decima persona è ricercata. La banda era guidata da un 42enne e una 49enne di Avellino, quest'ultima con precedenti.

In manette è finito anche un transessuale di Foggia, che si faceva chiamare Luana, che accompagnava spesso la 49enne detta 'zia'. Quest'ultima avrebbe dovuto consegnare la droga a un cliente ma, alla vista dei militari, il trans si sarebbe offerto di custodire sei grammi di cocaina per evitare alla donna eventuali guai, in considerazione dei precedenti da cui era gravata.

L'attività di spaccio riusciva a fruttare ingenti somme di denaro agli indagati che non si facevano alcuno scrupolo nel fare sfoggio di un tenore di vita particolarmente agiato. Nel corso dell'esecuzione dei provvedimenti è stata utilizzata anche un'unità cinofila e, nel corso della perquisizione domiciliare di uno dei destinatari dell'ordinanza, sono stati trovati e sequestrati 46 grammi di hashish, gia' suddivisi in singole dosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz antidroga ad Avellino: nove arresti, nei guai un trans foggiano

FoggiaToday è in caricamento