rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

Arrestati i due romeni ricercati per il duplice omicidio della Stazione

Si erano rifugiati in Romania. Lo scorso 13 aprile presso l'ex parco militare dello scalo foggiano due cadaveri furono rinvenuti in un vagone in avanzato stato di decomposizione, uccisi a colpi di spranga

Lo scorso mese di aprile avrebbero ucciso due connazionali a colpi di spranga in un vagone ferroviario della stazione di Foggia nell’ex parco militare. Per questo motivo sono stati rintracciati e arrestati in patria i due presunti assassini romeni. I cadaveri erano stati barbaramente ammazzati per dei contrasti sorti in seguito alla contesa di una prostituta e ritrovati il 13 dello stesso mese in avanzato stato di decomposizione.

Le ricerche del 29enne e 33enne erano partite dopo l’arresto di un loro complice avvenuto pochi giorni dopo il macabro omicidio. I due sono stati individuati grazie alle indagini eseguite dagli uomini della Squadra Mobile e della Sezione di Polizia Ferroviaria del capoluogo dauno. Affidati all’Interpool per l’estradizione, i due romeni sono sbarcati all’aeroporto di Fiumicino, dove è stata loro notificata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Foggia.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati i due romeni ricercati per il duplice omicidio della Stazione

FoggiaToday è in caricamento