menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Asl: ingresso di una dipendente

Asl: ingresso di una dipendente

Facevano la spesa durante le ore di lavoro: 5 arresti tra Bovino e Deliceto

Arresti domiciliari per quattro impiegati del poliambulatorio di Deliceto e una del centro di riabilitazione della Asl di Foggia

Risultavano in servizio presso le strutture sanitarie dove lavoravano come impiegati, infermieri e medici, ma in realtà erano in giro a fare la spesa oppure in viaggio. Per questo motivo i carabinieri della compagnia di Foggia hanno dato esecuzione a cinque ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di D.A. 62enne, M.M.L. 58enne, S.I.F. 57enne, S.G. 59enne e T.F. 50enne, tre donne e due uomini residenti a Bovino e a Deliceto.

Ritenuti responsabili di truffa ai danni dello Stato, quattro di loro lavorano al poliambulatorio di Deliceto, un’altra al centro di riabilitazione della ASL di Foggia. Le misure cautelari sono state emesse dal GIP del Tribunale del capoluogo dauno su richiesta della Procura che ha coordinato le indagini svolte dai militari del 112 su episodi risalenti al periodo marzo--maggio 2012 (per uno degli arrestati anche ad ottobre 2010).

Nel corso di questi mesi gli uomini in divisa hanno accertato, tramite servizi di osservazione e riprese video, che gli indagati - due impiegati, due infermieri e una dottoressa - pur risultando regolarmente presenti per aver “strisciato” il badge marcatempo che attesta la presenza in servizio, spesso si allontanavano dall’ufficio per svolgere attività private (in un’occasione due delle indagate sono state notate insieme a fare la spesa in un supermercato di Deliceto durante l’orario di lavoro).

Si recavano in esercizi pubblici, viaggi in macchina e anticipavano o posticipavano l’ingresso o l’uscita dal lavoro. Sono stati accertati anche casi in cui a “passare” il loro badge erano altri colleghi di lavoro compiacenti. L’addetta al centro di riabilitazione di Foggia registrava l’ingresso e l’uscita presso il poliambulatorio di Deliceto anzichè a Foggia dove era impiegata, facendo così risultare la sua presenza in ufficio in un orario in cui si trovava ancora o era già arrivata nella sua cittadina. In una circostanza i carabinieri l’hanno intercettata sull’autobus di linea che collega Deliceto a Foggia.

ASSENTEISMO SUL LAVORO: IL VIDEO

Per tutti gli indagati sono state accertate sistematiche condotte di truffa poiché gli stessi si allontanavano arbitrariamente dal luogo di lavoro, entravano in ritardo o uscivano in anticipo. I destinatari della misura sono stati ristretti presso le loro abitazioni agli arresti domiciliari con divieto di comunicare con persone diverse da quelle che vivono con loro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Attualità

Gestione dell'emergenza: la Puglia è ultima nella classifica di gradimento. Sui vaccini Emiliano "solleva Lopalco" e si affida a Lerario

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento