Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Sanità, blitz dei Nas a Foggia: 10 arresti

Accusati di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, alla truffa ed al falso. Il danno a carico del Servizio Sanitario Nazionale è di 1mln e mezzo. Perquisiti studi di primari ospedalieri e di tre società

I carabinieri del NAS di Bari hanno arrestato 10 persone tra dirigenti medici, funzionari, imprenditori e dipendenti di aziende operanti nel settore delle apparecchiature biomedicali ritenuti responsabili dei reati di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, alla truffa ed al falso.

Le misure cautelari sono state disposte dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Foggia su richiesta della locale Procura delle Repubblica che ha diretto le attività investigative dei Carabinieri del Nas.

Il danno a carico del Servizio Sanitario Nazionale, finora accertato, è di un milione e mezzo di euro.

ARRESTI SANITA': INFO AGGIORNAMENTI E NOMI ARRESTATI

I particolari dell'operazione saranno resi noti dal Procuratore della Repubblica di Foggia, Vincenzo RUSSO, nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso gli uffici del Palazzo di Giustizia di Foggia oggi alle ore 10,45.

Nell'ambito dell'operazione sono stati perquisiti gli studi e le abitazioni di cinque primari ospedalieri e le sedi di tre società.

In una inchiesta per gli stessi reati contestati agli attuali indagati furono arrestati nel dicembre 2011 due medici dell'ospedale di San Severo (tra cui un primario), tre dirigenti d'azienda e un funzionario dell'Asl di Foggia.

Secondo l'accusa, i medici specializzati arrestati prescrivevano apparecchiature sanitarie favorendo sempre le stesse aziende senza ricorrere alle regolari procedure pubbliche di acquisto, spesso pagando prezzi superiori a quelli offerti che pure erano già superiori a quelli di listino.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, blitz dei Nas a Foggia: 10 arresti

FoggiaToday è in caricamento